Rifiuti, FdI contro la proposta di Lynn: «No al waste management specialist»

FOLLONICA – “In merito alla mozione presentata dal consigliere Charlie Lynn della lista civica Massimo Di Giacinto Sindaco, di incaricare un soggetto esterno, il waste management specialist, al fine di verificare come migliorare l’efficienza relativa al servizio di raccolta dei rifiuti cittadini, così da ottimizzarlo e quindi portare eventuali risparmi in bolletta, noi di Fratelli d’Italia non voteremo a favore di questa proposta, in quanto, secondo noi, visto anche l’ampio e competente organico in forza all’ufficio Ambiente e rifiuti comunale, sarebbe opportuno che lo stesso si occupasse direttamente di questo aspetto”. A dirlo è Agostino Ottaviani, presidente del circolo Fratelli d’Italia Follonica.

“Dopo un percorso interno al nostro partito – commenta il presidente del circolo FdI Follonica – ed al confronto con alcuni nostri amministratori locali, valutiamo questa proposta non praticabile. Le motivazioni del nostro diniego sono semplici: Il comune di Follonica ha un ufficio rifiuti con a capo un dirigente ed un assessore. Un ufficio tra l’altro che ha un congruo organico per numero di dipendenti, e che quindi ha tutte le capacità per valutare l’efficienza o meno del servizio, senza che questa venga esternalizzata”.

“La figura di waste management specialist, infatti – spiega Ottaviani -, potrebbe andar bene Amministrazioni comunali di piccole dimensioni, in quanto avendo un numero di dipendenti esiguo e spesso senza un dirigente di riferimento, si trovano disarmati nel poter fare le valutazioni sul servizio”.

“Follonica – dice Agostino Ottaviani – sicuramente non è tra questi, in quanto ha una buona dotazione nell’organico. Per essere migliorato ed efficientato il servizio, come riteniamo anche noi di FdI, Andrea Benini e compagni non possono giocare allo scaricabarile, passando la mansione ad una figura esterna, quando invece sarebbe doveroso il coinvolgimento non solo i dipendenti, ma anche dell’assessorato competente, assumendosi così le giuste responsabilità politiche”.

“I soldi pubblici – tuonano da Fratelli d’Italia – vanno spesi con la cautela del buon padre di famiglia, soprattutto in questo periodo di crisi economica e sociale. Salvare la maggioranza dall’assumersi la responsabilità di non aver mai controllato l’efficienza del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, incaricando una figura esterna, senza coinvolgere gli uffici ed il dirigente preposto, lo reputiamo un solo evidente spreco di denari dei cittadini”.

“A questa maggioranza che governa Follonica possiamo solamente suggerire di prendere esempio da altri amministratori locali come il nostro assessore all’Ambiente del comune di Grosseto, Simona Petrucci, persona competente e preparata, che in questi anni, per il bene della città, ha lavorato e ben vigilato, sull’operato di Sei Toscana. Cari amministratori follonichesi, imparate dalla destra di governo se volete far bene ai cittadini”, conclude Ottaviani.

Commenti