Rifiuti, Pizzichi: «Dispiace che FdI non abbia capito la proposta di Lynn. Sì al waste manager»

FOLLONICA – “Avvalersi di un professionista per migliorare l’efficienza dell’attuale raccolta e gestione dei rifiuti al fine di diminuire i costi ed ottenere migliori economie di scala è una proposta sicuramente da accogliere”, commenta il consigliere della Lega Daniele Pizzichi in merito alla proposta avanzata dal consigliere Charlie Lynn di nominare un “waste manager” per valutare l’efficienza del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti nel Comune di Follonica.

“Nel Comune di Follonica da tempo, ormai, la Tari aumenta senza soluzione di continuità – prosegue Pizzichi -. Negli ultimi anni la tassa è lievitata notevolmente ma soprattutto a fronte degli aumenti non si sono riscontrati miglioramenti nel servizio.

Nessuno, inoltre è riuscito a spiegare ai cittadini il motivo per cui l’allargamento della raccolta differenziata non abbia procurato i risparmi in bolletta più volte promessi e nel frattempo la città continua a non essere curata come una città turistica meriterebbe.

A ciò si aggiunge il nuovo sistema di calcolo della tariffa proposto da Arera che, come discusso nell’ultimo consiglio comunale, produrrà ulteriori aumenti della Tari.

Per questo ritengo che la mozione presentata da Lynn sia assolutamente da accogliere favorevolmente, soprattutto perché afferma chiaramente che questo nuovo professionista sui rifiuti proposto non dovrà essere pagato dai cittadini ma sarebbe compensato solo in virtù dei risparmi ottenuti sulle bollette.

Dispiace che gli amici di Fratelli d’Italia non abbiano compreso l’indirizzo della mozione presentata che non vuole e non deve assolutamente creare un ulteriore costo per le casse comunali.

Inoltre concordo con FdI sul fatto che il nostro comune dovrebbe avere le forze interne – soprattutto politiche – per tutelare gli interessi dei nostri cittadini, ma i fatti per Follonica fino ad oggi purtroppo hanno parlato chiaro nel senso inverso. Il solo fatto che sul prossimo aumento della Tari tutto taccia mi preoccupa non poco”, conclude il consigliere leghista.

 

Commenti