Maule contro Rossini: «La consigliera deve dimettersi»

GAVORRANO – “Con ferma decisione ci troviamo oggi costretti a chiedere le dimissioni della consigliera comunale di maggioranza Serena Rossini“.

A scriverlo, in una nota, Andrea Maule, consigliere di minoranza del gruppo Di Curzio Sindaco.

“Come molti ricorderanno – prosegue – ci eravamo occupati, alcuni mesi fa, della strana vicenda delle panchine di Ravi; due panchine comunali misteriosamente scomparse dai parchi pubblici dell’abitato e ricomparse ai lati di ingresso dell’esercizio commerciale Circolo Aics, di gestione della consigliera Rossini.

A tutt’oggi non sono noti i nomi dei furfanti che sottrassero alla collettività le due panchine.

Dopo la nostra interpellanza, con mostruosa lentezza, il primo cittadino ordinò la rimozione delle due contese panchine, per restituirle finalmente ai ravigiani tutti.

La rimozione avvenne in virtù del fatto che le due panchine erano collocate in luogo inadatto; fu lo stesso sindaco Andrea Biondi a scrivere su Facebook che ‘il luogo ove erano riposte era inadatto, essendo passaggio pedonale vi deve essere uno spazio minimo secondo il codice della strada‘. Condivisibili parole quelle del sindaco: lì ci si deve poter passare a piedi, anche perché c’è un marciapiede con tanto di scivolo per l’accessibilità dei diversamente abili.

Premesso quanto sopra, siamo oggi a chiedere le dimissioni della consigliera Serena Rossini perché lì dove erano posizionate illecitamente le due panchine, oggi lei ci ha installato una pedana in legno con soprastante gazebo a servizio della sua nuova attività. Una grande e vistosa struttura in legno che impedisce il passaggio pedonale poiché la stessa ha inizio dalla parete dell’edificio e si protrae fino ad invadere la carreggiata, occupando il passaggio pedonale al quale il sindaco Biondi si riferiva, occludendo il marciapiede e lo scivolo per i diversamente abili e, addirittura, invadendo l’attraversamento pedonale prospiciente all’edificio.

Per verificare la legittimità della struttura in trattazione abbiamo a fine luglio presentato una richiesta di accesso agli atti. La Rossini aveva presentato, a quella data, ben tre istanze per l’occupazione del suolo pubblico; in tutte e tre le istanze la Rossini si impegnava a preservare un
adeguato passaggio pedonale libero.

Ebbene, la Rossini ha palesemente disatteso gli impegni presi, occludendo un passaggio pedonale che lo stesso sindaco Biondi si vantò di aver ripristinato, occupando un attraversamento pedonale e creando un insormontabile ostacolo dinanzi ad uno scivolo per diversamente abili, fregandosene di chi quello scivolo lo vorrebbe utilizzare.

Alla luce di quanto sopra, siamo fermamente convinti che tutti i cittadini siano tenuti a rispettare la legge e, ancor più, ad adottare comportamenti di inconfutabile connotazione civica. Chi ricopre il ruolo di amministratore, ed un consigliere comunale lo è, questi obblighi civili e morali li deve rispettare ancor più di ogni singolo cittadino, proprio per infondere nella collettività il così detto ‘buon
esempio’.

Ed è per quanto accaduto, e per le polemiche che ne sono conseguite e ne conseguiranno – conclude Maule -, che chiediamo con inequivocabile fermezza le dimissioni della consigliera comunale di maggioranza Serena Rossini”.

Commenti