Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pincione: «Chi aggredisce o minaccia merita il Daspo, nessuna solidarietà ai tifosi»

GROSSETO – In merito ai provvedimenti Daspo e agli articoli apparsi sulla stampa interviene il presidente dell’Fc Grosseto, Massimiliano Pincione.

“Dopo i riprovevoli episodi che continuano a verificarsi ai danni della mia società – afferma Pincione – ritengo che nessuna solidarietà vada esternata nei confronti di chi non è tifoso della squadra.
Chi aggredisce o minaccia i miei collaboratori o tesserati non è un tifoso”.

 

“Un tifoso ama lo sport, prima di tutto. Un tifoso esulta per i successi e si rammarica per le sconfitte; un tifoso vero sostiene la squadra, un tifoso che possa definirsi tale, entra allo stadio (e non resta fuori a sparare petardi quando undici ragazzi stanno dando il loro meglio per la maglia). Un tifoso contesta in maniera pacifica e costruttiva”.

“Il sottoscritto nel pieno interesse della società che rappresenta e nell’ottica di tutela dei suoi collaboratori e tesserati (ricordo che due tesserati hanno subito una vile aggressione e la squadra ha subito delle minacce) ha provveduto esclusivamente a segnalare ad un terzo indipendente ed imparziale determinati accadimenti i quali, a seguito di accurata indagine dell’autorità competente, hanno condotto alla irrogazione dei provvedimenti nei confronti di tali soggetti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.