Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Claudio Cionini

‘Utopie Razionali, i luoghi non luoghi dell’uomo virtuale': a Follonica la mostra di Claudio Cionini

05/07 » 30/07/18

EVENTO GRATUITO
: Città di Follonica Follonica, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

FOLLONICA – Avrà luogo giovedì, 5 luglio, alle ore 19.00 il vernissage della mostra “Utopie Razionali, i luoghi non luoghi dell’uomo virtuale” di Claudio Cionini a cura di Salvatore Acquilino.

La mostra che si protrarrà fino al 30 luglio sarà una personale del giovane artista che espone per la prima volta a Follonica, nella splendida cornice della galleria di Casa Azul.

La mostra organizzata dal Rotary Club Follonica, Ouverture Service srl, Casa Azul e l’associazione RealGIALLU, vuole essere un primo passo ad un programma di eventi che si snoderanno il prossimo anno in occasione delle celebrazioni Leonardiane dal titolo “Leonardo da Vinci ed il tempo futuro”.

Il tema del vernissage è “la città razionale ed i luoghi del tempo”, interverranno: Claudio Saragosa, Giuliano Giuggioli, Carla Gaglianone, Cinzia Canneri e Salvatore Acquilino per presentare l’immaginazione ed il progetto artistico di Claudio Cionini.

Claudio, giovane artista locale, nasce a Grosseto nel 1978. Frequenta il Liceo Artistico di Grosseto e l’Accademia di Belle Arti di Firenze,  dove inizia, nel 2000, l’attività espositiva. Significativi per la sua formazione gli insegnamenti del  Prof. Daniele Govi e del Prof. Adriano Bimbi. Dopo gli studi la sua attenzione si rivolge subito al paesaggio industriale,  realtà che lo circonda nella  città dove da sempre risiede, Piombino.

Lo attraggono gli impianti delle acciaierie: i forti chiaroscuri e le atmosfere fumose che avvolgono altoforni e tubazioni. Nello stesso anno nascono i primi studi di paesaggio urbano dopo aver visitato Parigi. Affascinato dai suoi grandi boulevard e dalle sconfinate vedute della città, intuisce la caratteristica fondamentale della sua opera: lo spazio, la profondità della prospettiva, il punto di fuga.

La prima mostra personale  importante è del 2008, intitolata “Luoghi dell’assenza”, presso il Museo archeologico di Fiesole, che proietterà Claudio nel panorama artistico italiano prima, ed internazionale dopo.

La personale di Casa Azul, dice Salvatore Acquilino, è “uno sguardo sul mondo, una riflessione sull’oggi. Mondi sospesi fotografati nell’istante esatto in cui l’esistenza finisce ed inizia l’immaginazione. Claudio Cionini un navigante del tempo, un costruttore visionario di luoghi riconoscibili eppure così lontani, pervasi di vite che non sono più in questa dimensione, che sfuggenti si affacciano ad una finestra e contemplano la loro potenza, la loro grandiosa capacità di pensare il mondo, mentre il Mondo silenzioso comprende che tutto è illusione”.

 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!