Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
cinema Stella dopolavoro ferrovieri

Torna il mercoledì d’autore al cinema Stella con “Tutto quello che vuoi”

06/12/17

EVENTO A PAGAMENTO
: Cinema Stella via mameli 24 Grosseto

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Per il mercoledì d’autore, al Cinema Stella, domani, 6 dicembre alle ore 21.15 (ingresso 5 euro), è in programma il film “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni, vincitore di tre Nastri d’argento e tra i film preferiti dal pubblico della sala grossetana nella scorsa stagione. In questa speciale occasione che celebra il “best of” dello Stella sarà presente in sala proprio il regista livornese Francesco Bruni – sceneggiatore tra l’altro della serie di “Montalbano” e di tutti i film di Virzì- che sarà intervistato da Alessio Brizzi e Francesco Falaschi della Scuola di Cinema di Grosseto. Alle 20.30 degustazione di olio e vino nuovo per gli spettatori.

Nel film, Alessandro, interpretato da Andrea Carpenzano, è un ventiduenne trasteverino ignorante e turbolento; Giorgio, che ha il volto del regista Giuliano Montaldo, un ottantacinquenne poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l’uno dall’altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro accetta malvolentieri un lavoro come accompagnatore di quell’elegante signore in passeggiate pomeridiane. Col passare dei giorni dalla mente un po’ smarrita dell’anziano poeta, malato di Alzheimer, e dai suoi versi, affiora progressivamente un ricordo del suo passato remoto: indizi di una vera e propria caccia al tesoro. Seguendoli, Alessandro si avventurerà insieme a Giorgio in un viaggio alla scoperta di quella ricchezza nascosta, e di quella celata nel suo stesso cuore.

Bruni, riesce a realizzare un film fresco e riuscito dove accanto al personaggio di un ventiduenne sbruffone che eccelle nell’arte di bighellonare ed annoiarsi, mette un rappresentante della generazione dei “nonni”, un poeta dimenticato e svagato che guida un piccolo gruppo di “esemplari” di quella generazione che il regista ama tanto descrivere in un viaggio di percezione della bellezza della vita e di recupero di un valore che giorno dopo giorno, minuto dopo minuto, si va disperdendo, nonostante sia la chiave per comprendere il presente nonché il treno che porta dritti e veloci verso un futuro da affrontare ben equipaggiati: la memoria.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!