Quantcast
Manciano street music festival Modena city ramblers

Torna il Manciano Music Festival: tra gli artisti anche Gino Paoli e i Modena city ramblers

22/07 » 25/07/21

:

MANCIANO – Da giovedì 22 a domenica 25 luglio torna protagonista la grande musica nell’undicesima edizione del Manciano street music festival, organizzata dall’associazione culturale “Diego Chiti” con la formula collaudata la scorsa estate: quattro concerti serali che animeranno il parco pubblico “Mazzini”, portando nel borgo grandi nomi della musica italiana e mantenendo Manciano sul podio degli eventi culturali di qualità in Maremma.

Sul palco saliranno artisti come Dario Ballantini (giovedì 22 luglio) con “Da Balla a Dalla”, Paolo Jannacci and band (venerdì 23 luglio) “in concerto con Enzo”, Gino Paoli e Danilo Rea (sabato 24 luglio) in “Due come noi che” e, per concludere, domenica 25 luglio spazio ai Modena city ramblers con “30MCR – Tour 2021” che festeggeranno i trent’anni di carriera. I concerti si terranno alle 21.30 al parco pubblico Giuseppe Mazzini ed è richiesta la prenotazione.

“Come lo scorso anno, anche quella del 2021 sarà una versione del festival diversa rispetto alla consueta programmazione – spiega Michele Santinelli, direttore artistico della manifestazione -. Una scelta dettata dalla necessità di garantire la sicurezza del pubblico e il rispetto delle norme anticontagio da Covid che non ci ha impedito tuttavia di realizzare concerti di grande valore culturale e musicale. Ringraziamo per il contributo e il patrocinio il Comune di Manciano e ringraziamo altresì la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Banca Tema Terre Etrusche e di Maremma e Terme di Saturnia Natural Destination che ancora una volta credono nelle potenzialità del festival.”

Per accedere agli spettacoli sarà necessaria la prenotazione nominale a partire dal cinque giugno: modalità e costi sul sito www.mancianostreetmusicfestival.com e sulle pagine social della manifestazione.

Ecco gli artisti:

Dario Ballantini

Dario Ballantini con “Da Balla a Dalla” – giovedì 22 luglio

Uno spettacolo per ricordare Lucio Dalla, visto attraverso il racconto di vita vera di Dario Ballantini che, da fan imitatore giovanissimo, aveva scelto il cantautore emiliano come soggetto di mille ritratti fino all’incontro, vent’anni dopo, in cui i ruoli si sono ribaltati. Ballantini con i musicisti, diretti da Francesco Benotti, racconta minuziosamente i passaggi della carriera di Dalla, cantando con la voce sorprendentemente fedele all’originale e trasformandosi dal vivo in lui. Tra un brano e l’altro sul proiettore scorreranno le foto tratte dai disegni di Ballantini sui diari scolastici che rivelano la maniacale passione per Dalla, che ha dato vita anche a una performance comune alla mostra Triennale Bovisa di Milano in cui Dalla cantava, mentre Ballantini dipingeva.

 

jannacci Manciano street music

Paolo Jannacci in “In concerto con Enzo”– venerdì 23 luglio

Uno spettacolo pieno di energia poetica e musicale con brani jazz originali del repertorio di Paolo Jannacci e le canzoni più belle di Enzo Jannacci: un mix pronto ad arrivare al cuore degli spettatori. Tra le collaborazioni più prestigiose di Jannacci quelle con Dario Fo, Paolo Conte, Chico Buarque, Ornella Vanoni, Claudio Bisio, Massimo Ranieri, J-Ax e soprattutto con il padre Enzo. Pianista e compositore ha lavorato per il cinema e la pubblicità producendo come arrangiatore tutti i dischi di Enzo Jannacci dal 1994 al 2013 e, successivamente, direttore musicale e pianista di “Zelig”. Tra le maggiori onorificenze la Targa Tenco nel 2002 (miglior canzone italiana “Lettera da lontano”), nel 2004 (miglior canzone italiana “L’uomo a metà”), nel 2005 (migliore album “Milano 3-6-2005”) e nel 2020 (migliore opera prima “Canterò”).

 

Gino Paoli e Danilo Rea in “Due come noi che” – sabato 24 luglio

Un concerto unico, a base di voce, pianoforte e improvvisazione. Un prezioso esempio di come due artisti assoluti possano interpretare in modo innovativo alcuni classici della storia della musica italiana e internazionale, con una scaletta aperta che spazia tra le canzoni più amate di Gino, chicche dei cantautori genovesi, l’omaggio alla musica napoletana e a quella francese. Il concerto sarà anche l’occasione per gli spettatori di avere anche un assaggio dal vivo dell’ultimo lavoro discografico di Paoli e Rea, sempre alla ricerca di nuovi stimoli ed esperimenti musicali: i due musicisti sono infatti al terzo capitolo della loro avventura musicale in duo – dopo i fortunati “Due come noi che” e “Napoli con amore”, è di ultima uscita “3”, dedicato ai capolavori della musica francese. Le canzoni più amate di Gino, da “Averti addosso” a “Il cielo in una stanza”, da “Vivere ancora” a “Perduti” passando per “La gatta” e “Come si fa”, insieme a chicche dei cantautori genovesi, che per Gino sono gli amici di una vita: “Canzone dell’amore perduto” e “Bocca di rosa” di De André, “Il nostro concerto” di Umberto Bindi, “Vedrai vedrai” di Tenco e “Se tu sapessi” di Bruno Lauzi.

 

Manciano street music festival Modena city ramblers

Modena city ramblers in “30MCR – Tour 2021” – domenica 25 luglio

Un live nuovo di zecca, con le migliori canzoni del repertorio, per festeggiare il trentesimo anniversario dalla loro formazione. Nati nel 1991 come gruppo di folk irlandese, dopo lo storico demo-tape autoprodotto “Combat folk” escono con il primo album “Riportando tutto a casa” con più di 200mila copie vendute. Un cammino che passerà da “Radio Rebelde” a “¡Viva la vida, muera la muerte!”, dal prestigioso premio “Amnesty – voci per la libertà” ad “Appunti partigiani” fino ad arrivare a “Internazionale” e “Bella ciao” e al disco di inediti “Mani come rami, ai piedi radici” pubblicato nel 2017 o, infine, il live set dello scorso anno dal titolo “Riaccolti in teatro”, che ripropone i tanti cavalli di battaglia della band.

Info su www.mancianostreetmusicfestival.com e sulla pagina Facebook della kermesse.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!