Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
teatro industri

“Sarto per signora” per il debutto di Non ci resta che ridere

12/02/17

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro degli Industri Teatro Degli Industri, Via Giuseppe Mazzini, Grosseto, GR, Italia
  • Info@ridipagliaccio.it

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Per il debutto di “non ci resta che ridere” sul palcoscenico del teatro degli Industri andrà in scena, domenica 12 febbraio, alle 17, “Sarto per signora”.

Il dottor Georges Moulineaux, medico parigino, per riuscire ad incontrarsi con la propria amante, Suzanne Aubin, senza che né sua moglie né il marito di lei scoprano la tresca, è costretto ad affittare da un conoscente (importuno e ficcanaso) un appartamentino nel quale dovrà maldestramente fingersi sarto specializzato in abiti da donna e dove si intrometteranno, uno dopo l’altro e fino ad affollarlo, tutti i personaggi della pièce, che ovviamente manderanno in frantumi i tentativi di intimità della coppia di amanti e che si esporranno a loro volta a rivelazioni di ulteriori tresche incrociate.

E il finale è cinicamente “lieto”: le infedeltà saranno fatte passare per semplici fraintendimenti ed emergerà la connivente accettazione, da parte di tutti i personaggi, della menzogna sociale di cui sono profondamente intrisi Sarto per Signora (Tailleur pour Dames), commedia brillante in tre atti, scritta da Georges Feydeau a soli 20 anni e rappresentata per la prima volta il 17 dicembre 1886, è considerata all’unanimità dai critici un vero classico del genere vaudeville; un modello di dinamismo scenico e una lezione di drammaturgia, in cui Feydeau riesce a costruire un perfetto ingranaggio dove ogni singolo elemento è il prodotto di quello che lo precede e al contempo il responsabile dell’agire di quello successivo, dando vita al celebre effetto cascata, o valanga, che caratterizza il vaudeville. E vale forse la pena di riportare, per comprendere la bontà dell’opera, un passaggio della recensione apparsa, all’indomani della prima del dicembre 1886, sulla rivista “Les Annales du théatre et de la musique”: “Quanta comicità in questa birichinata, quanti imprevisti in questa follia, quante invenzioni comiche in questa commedia d’intreccio che ha ottenuto il successo più genuino che si possa augurare a un debuttante!”.

Di Georges Feydeau – regia Sandra Parisi e Paolo Banfi, a cura della “Compagnia dell’Anello” di Ribolla, IL CAST (in ordine di apparizione): Stefano Ricca è il dottor Georges Moulineaux, Laura Sottani è sua moglie Yvonne, Norberto Sabatini è il signor Bassinet, Andreina Guerra è la suocera Signora Aigreville, Francesca Sabatini è l’amante Suzanne Aubin, Paolo Banfi è Anatole Aubin, Serena Gaggioli è Rose Pichenette, audio-luci  Ilaria Senesi, regia Sandra Parisi e Paolo Banfi

Info: il costo del biglietto è di 10 euro sia in prevendita, all’edicola “La Pace”, accanto alla chiesa del Sacro Cuore di Grosseto, sia al botteghino del teatro, da un’ora prima di ogni rappresentazione.È possibile effettuare l’abbonamento a cinque spettacoli al costo di 40 euro. Info@ridipagliaccio.it.
Il Festival di teatro comico (… e tragicomoico) è promosso dalla Federazione italiana teatro amatoriale con il patrocinio e il sostegno del Comune di Grosseto.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!