Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
cassero_grossetomod

“Professione: Cinematographer”. Al Cassero si parla di fotografia nel cinema

17/07/18

EVENTO GRATUITO
: Cassero senese di Grosseto Cassero Senese, Via Aurelio Saffi, Grosseto, Italia - Inizio ore 21.30

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Martedì 17 luglio alle 21.30 al Cassero di Grosseto, all’interno del festival di fotografia “Grofest”, si parlerà della professione “cinematographer” insieme a Pino Venditti e Gerry Guida che trasporteranno il pubblico in un viaggio nel cinema con una carrellata sui profilici anni ’70 grazie a proiezioni esclusive e aneddoti.

Giuseppe “Pino” Venditti è un autore della fotografia cinematografica. Fa parte della giuria del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo”. Nel corso della sua carriera (in qualità di assistente operatore, operatore ed autore) lavora, tra i tanti, al fianco di registi come Michelangelo Antonioni e Wim Wenders (“Al di là delle nuvole”) Marco Risi (“Il branco”) Liliana Cavani (“Il gioco di Ripley”) Joseph Losey (“L’assassinio di Trotsky”) Steno (“Febbre da cavallo”) Luca Verdone (“La bocca”) Lina Wertmuller (“Francesca Nunziata”) Claudio Bonivento (“Altri uomini”) e Rossella Izzo (“L’inganno”). Firma inoltre la fotografia di fortunate serie televisive come “Provaci ancora prof!”, “Ricomincio da me” e “Lo zio d’America 2”. È membro dell’AIC (Autori italiani della cinematografia), con sede a Cinecittà, una delle più antiche ed importanti Associazioni Cinematografiche al mondo.

Gerry Guida, storico e critico cinematografi­co, si è laureato presso l’università “La Sapienza” di Roma con una tesi su Woody Allen. Negli anni si è occupato di rassegne e festival cinematografici, anche in qualità di direttore artistico (“Il Cinema e la Memoria”, “Omaggio a Marcello Mastroianni”, “Il Teatro e le Voci”, “I Mestieri del Cinema”) curando inoltre seminari e laboratori sul cinema. Ha collaborato con diverse riviste del settore, intervistando molti tra i più grandi professionisti del cinema italiano, curando inoltre rubriche cinematografiche on-line per diversi quotidiani. È stato quindi apprezzato curatore di importanti mostre cinematografiche (su Stanley Kubrick, Il Pinocchio di Comencini, Il Sorpasso di Dino Risi, Marcello Mastroianni, Charlie Chaplin, Pasqualino De Santis). È membro del comitato scienti­fico del periodico “Cultura e dintorni” e responsabile della collana dedicata al cinema della omonima Casa Editrice “Cultura e dintorni”. Ha pubblicato quindi i seguenti volumi: “Il Seme del Dubbio” (1997), “Il Mercante di Parole” (2002), “Woody Allen. Crimini e Misfatti” (con prefazione di Federico Savina, Edizioni Scientifiche Teseo, 2013), “Dieci registi in cerca d’autore” (coautore con Amedeo Di Sora, Cultura e dintorni, 2014), “Sergio D’Offizi. Cinquant’anni dietro la macchina da presa” (Effepi Libri, 2015), “Fotogrammi” (con prefazione di Lino Capolicchio, Cultura e dintorni, 2015), “Conversazioni sul cinema” (con prefazione di Claudio Cirillo, 2016), “Il Cinema della porta accanto” (Centro Studi Ricerche e Documentazione Marcello Mastroianni, 2016), “C’eravamo tanto amati. Trent’anni di storia italiana al cinema” (con prefazione di Luca Verdone, coautore con Amedeo di Sora, Cultura e dintorni, 2017).

Durante l’evento, organizzato in collaborazione con l’associazione “Cinearte”, si tratteranno temi quali: la macchina da presa e i suoi obiettivi, elementi di grammatica filmica, la troupe reparto fotografia, la luce e la sua esposizione, tipi di pellicole e filtri, il colore, pellicola vs digitale, riprese in esterni (luce naturale), riprese in interni (illuminazione artificiale), la scelta del tono fotografico, la fotografia e la pittura.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!