Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
scavi di Roselle solis invicti

Poesia e riti millenari nel “Natalis Solis Invicti” al foro romano di Roselle

23/12/18

EVENTO A PAGAMENTO
: - Inizio ore 15
  • asscultpolis2001@libero.it
  • Tel. 347.2299737

Attenzione l'evento è già trascorso

ROSELLE – L’associazione Culturale Polis 2001 diretta dal regista Francesco Tarsi, è lieta di presentarvi “Natalis Solis Invicti”, rappresentazione di Teatro, Poesia e Riti di una millenaria tradizione, nella splendida cornice del Foro Romano di Roselle, nel dies di domenica 23 dicembre dalle ore 15,00.

L’evento, preceduto dalla visita guidata dei Ruderi Romani a cura del Direttore e del personale dell’area archeologica, prevede anche una suggestiva merenda con vino. Dalla soave altura di uno dei posti più magici di Grosseto, risuoneranno echi di voci immortali: quelli degli scrittori più rappresentativi del mondo romano, quali Virgilio, Lucrezio, Orazio, Ovidio, R. Namaziano, Apuleio, con l’interpretazione degli allievi della Scuola di Teatro ScenAperta: Michela Azzolini, Davide Braglia, Maria Del Vecchio, Madalina Dolhescu, Ester Di Bari, Stefania Marconi, Valentina Murru, Marcella Vignali, Valeria Viva, nonché la presenza della Direttrice del Museo Archeologico di Vetulonia Simona Rafanelli e del poeta Giovanni Puoger.

La scelta della data, 23 dicembre, ha un alto valore simbolico poiché cade nel solstizio d’inverno, e le radici latine del solstitium ci dicono che “il sole si ferma”, ovvero raggiunge il punto di massima distanza dal piano equatoriale, mentre la notte vive la sua massima estensione e la luce del giorno la minima. Si verificano cioè la notte più lunga e il giorno più corto dell’anno. Per convenzione il giorno del solstizio cade generalmente il 21, ma per l’inversione apparente del moto solare diventa visibile il terzo-quarto giorno successivo. Il sole, quindi, nel solstizio d’inverno giunge nella sua fase più flebile di luce e calore, per tornare vitale e “invincibile” sulle stesse tenebre. Quando? Proprio il 25 dicembre, quando il sole meravigliosamente rinasce, nel suo nuovo “Natale” dell’anno.

Ecco dunque le origini pagane di una Festa divenuta poi archetipica del Cristianesimo. In quel di Roselle, grazie alla potenza evocativa del teatro, celebriamo il passaggio, la rinascita, l’avvento che in ciascuno di noi riporta il sole dopo un travaglio di oscurità.

Costo dei biglietti: 10 euro incluso buffet-merenda e gratuito per i bambini fino a 10 anni

Per info e prenotazioni: 347.2299737

asscultpolis2001@libero.it

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!