Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Vanni - Lamioni

Mostra di Sorano: parte la 38esima edizione, protagonisti 60 artigiani

11/08 » 19/08/18

EVENTO GRATUITO
: Paese Sorano, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

SORANO – Il filo conduttore principale  della trentottesima edizione della Mostra di Sorano è quello tradizionale: un numero significativo e rappresentativo di artigiani (circa 60), fra i quali diversi giovani, con le loro produzioni, cioè il frutto della loro inventiva e delle loro mani. Di grande significato è una iniziativa che caratterizza questa edizione: il passaporto dell’artigiano, una formula inedita con la quale si vuole fidelizzare il rapporto tra visitatori ed artigiani voluta fortemente da Artex e dal suo presidente Giovanni Lamioni.

Ma Sorano 2018 non è solo questo. Il sottotitolo della Mostra indica infatti, oltre all’artigianato, altri due elementi centrali, cioè il cibo e il paesaggio. Del resto il segreto di un evento fra i più longevi non solo in provincia di Grosseto  ma anche in Toscana, è la sua location, cioè il centro storico, considerato dagli studiosi uno degli esempi più interessanti di urbanistica medievale, e il Cortilone, antico granaio e caserma degli Orsini, signori della Contea di Pitigliano e Sorano.

Il richiamo al paesaggio, come elemento centrale del tessuto economico, civile e culturale è dunque quanto mai calzante. Non a caso nel programma collaterale della Mostra sono previste diverse visite guidate: ai camminamenti sotterranei e agli angoli più nascosti alle vie cave di Sorano, al luoghi meno conosciuti del centro storico, alla valle del fiume Lente con la via Cava di San Rocco e ai camminamenti sotterranei e agli angoli più nascosti della Fortezza Orsini.

Il paesaggio e  il cibo. Le produzioni di qualità rappresentano un importante fiore all’occhiello: per Sorano due salumifici artigianali, un Caseificio sociale cooperativo, un Caseificio privato, numerose aziende, alcune di alta qualità, tutte comunque sopra la media, che producono vino, e ancora un frantoio a Sovana cioè nel cuore della produzione dell’olio e ancora aziende che producono miele, marmellate e, legumi o che allevano bestiame. Sempre all’insegna della qualità. L’agricoltura collinare ha  subito colpi durissimi e non ha mai trovato l’attenzione necessaria, ma un dato positivo è rappresentato da una sorta di specializzazione verso i prodotti di nicchia, garanzia di qualità e di trasparenza. Il legame con l’enogastronomia del territorio non poteva dunque non manifestarsi anche attraverso la Mostra Mercato.

Appuntamento dall’11 al 19 agosto. Inaugurazione 11 agosto ore 18.30

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!