Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Pietro Bonfilio direttore Morellino classica festival

Morellino Classica: grande concerto finale, appuntamento a Scansano

02/09/17

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro Castagnoli Teatro Castagnoli, Via XX Settembre, Scansano, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

SCANSANO – Morellino Classica Festival 6° edizione, la nota rassegna a livello internazionale diretta dal giovane pianista Pietro Bonfilio, conclude al Teatro Castagnoli di Scansano sabato 2 settembre alle ore 21, dopo 24 concerti, il suo lungo e ricco itinerario musicale iniziato la scorsa primavera.

Questa edizione in particolare, sancisce definitivamente il grande successo di pubblico e di critica di una iniziativa ormai affermatasi negli anni, ideata, sorta e realizzata nelle radici del territorio della Maremma, come uno degli appuntamenti musicali estivi più importanti in Italia. Il concerto finale è affidato ad un ensemble di fine qualità stilistica ed esecutiva QUINTETTO EMPATHIA di Lugano che presenterà un programma con musiche di Jean Cras e Jean Francaix di ricercata eleganza, suggestione e delicatezza, in cui il lirismo e il melodismo sono i punti cardine delle composizioni attraverso le sonorità del flauto del trio d’archi e dell’arpa.

Il Quintetto Empathia formato da Yuri Guccione, flauto Maristella Patuzzi, violino Anastasia Shugaeva, viola Nikolay Shugaev, violoncello Giovanna Di Lecce, arpa, esprime fin dal nome il “sentire dentro “, l’attitudine a sentirsi in sintonia e in armonia con l’altro. Questo stato d’animo che coinvolge i musicisti durante le le esibizioni, viene percepito e condiviso dal pubblico che ne rimane profondamente affascinato.

Il Quintetto Empathia nasce dall’incontro di cinque giovani musicisti e vede la città di Lugano e il Conservatorio della Svizzera Italiana come trait d’union tra i componenti del gruppo che provengono dall’Italia, dalla Svizzera e dalla Russia.

La spiccata eccellenza come solisti, la collaborazione con importanti orchestre, l’attenzione per la musica da camera, permette ai componenti dell’ensemble di spaziare ed acquisire una consapevolezza musicale a 360°; così da esibirsi per importanti realtà musicali italiane e svizzere.

La ricerca di nuove sonorità e di un repertorio poco conosciuto ha portato i musicisti a lavorare ad un progetto teso alla riscoperta del musicista bretone Jean Cras, capitano di nave ma compositore a tutti gli effetti.

A breve il Quintetto registrerà per l’etichetta discografica Dynamic le opere di Jean Cras e Jean Françaix.

ANASTASIA SHUGAEVA, viola. Nata a Zarinsk, in Siberia. Anastasia si è diplomata col massimo dei voti, al Conservatorio di Mosca sotto la guida di Ludmila Shubina della scuola di Yuri Bashmet. Ha partecipato alle masterclass di famosi violinisti quali Bashmet, Hartmut Lindeman e Yuval Gotlibovich. Nel 2013 Anastasia ha vinto il prestigioso Swiss Government Excellence Scholarship. Partecipa frequentemente a vari festival musicali come: “Eurythmie Sieben Worte” Svizzera, “Jeunesses Musicales” Croatia, “Aurora Chamber Music” Svezia, “Accademia Musicale Chigiana”, “Moscow F. Mendhelsson festival” Russia.

NIKOLAY SHUGAEV, violoncello. Nato a Mosca nel 1988. Fin da piccolo ha mostrato un talento fuori dalla norma, aggiudicandosi a tredici anni il primo premio International Holland Music Sessions e poi Paper de Musica a Barcellona, Musica da camera di Cracovia, Città di Pinerolo, Concours International de Lausanne. Ha studiato sotto la guida di David Geringas, Natalia Gutman, Gary Hoffman, Maria Kliegel, Mischa Maisky. Si è esibito in sale prestigiose quali la Sala Grande nonché la Sala Rachmaninov del Conservatorio di Mosca, la Sala delle Armi del Cremlino, la Sala Šostakovič della Filarmonica di S. Pietroburgo, il Concertgebouw di Amsterdam, la Carnegie Hall di New York, la Tonhalle di Zurigo, la Salle Paderewski di Losanna, l’Auditorium Pau Casals di Barcellona, la Sala Verdi a Milano e le Filarmoniche di Bratislava e Lubiana. Nel 2017 ha debuttato al Lucerne Festival.

GIOVANNA DI LECCE, arpa. Si diploma al Conservatorio di Milano in pianoforte e in arpa con lode. Numerosi i concorsi vinti G. Alisetti, Rovee d’Oro, A.Gi.Mus, Premio Beltrami, Premio Giulio Forziati. Nel 2013 ottiene il prestigioso Premio delle Arti e il Premio Valenti. Esegue in diretta radio il concerto per arpa e orchestra da camera op. 93 di Mario Castelnuovo Tedesco, trasmesso dalla Rai. Si esibisce per il Festival del Lago di Como e di Bellagio, partecipa al Festival in Memoria di Luciano Chailly a Venezia presso la Biennale e al Teatro Verdi di Milano. Esegue il concerto per arpa, flauto e orchestra di Mozart nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano sotto la direzione del Maestro E. Velardi.

MARISTELLA PATUZZI, violino. Ha mostrato precoci doti musicali registrando a soli 11 anni la Tzigane di Ravel per la Radiotelevisione svizzera e pubblicando a 13 anni un disco dal vivo per Sony. Vincitrice di concorsi nazionali e internazionali, ha tenuto concerti in Europa, Russia, Asia, Stati Uniti, Africa, Canada, Australia e America Latina. A 17 anni ha ottenuto il diploma di violino con il massimo dei voti, lode e menzione speciale presso il Conservatorio di Milano. Successivamente ha ottenuto il Master presso l’Indiana University di Bloomington e poco dopo il Master al Conservatorio della Svizzera italiana. Dal 2013 ha registrato per Brilliant Classics e Decca. L’ultimo CD monografico è stato pubblicato nel 2016, registrato all’Auditorio RSI di Lugano, in duo con suo padre Mario, pianista, con tutte le sonate di Othmar Schoeck.

YURI GUCCIONE, flauto. Nasce a Monza nel 1994. Si diploma al Conservatorio di Milano “Giuseppe Verdi” con Silvia Vergamini e nel 2015 consegue il Master of Arts in Music Pedagogy presso il Conservatorio della Svizzera Italiana con K. A. Rutz. Lavora come primo e secondo flauto nell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Milano e l’Orchestra da Camera di Lugano. Vincitore del Primo Premio Assoluto al Concorso Internazionale Città di Alessandria e primo flauto dell’Opera studio Don Giovanni di W. A. Mozart per Ticino Musica. Nel 2016 viene premiato nei Concorsi Internazionali Crescendo di Firenze e Concorso Città di Alessadria.

Al termine del concerto brindisi finale e buffet-degustazioni di prodotti tipici e dei pregiati vini Morellino offerti dal Consorzio di Tutela.

Informazioni: 0564507982 – 3495380069

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!