Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Virginia Black

Morellino Classica: a Scansano appuntamento con Virginia Black e la Royal Academy of music di Londra

24/08/17

EVENTO A PAGAMENTO
: Paese Scansano, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

SCANSANO – Appuntamento con Morellino Classica al convento Petreto di Scansano con Virginia Black e la Royal Academy of music di Londra in collaborazione con Charlotte Horton.

VIRGINIA BLACK, piano

ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di sette anni. Quando ne aveva dodici, ebbe la fortuna di ricevere il suo primo pianoforte a coda, un Bechstein, che ancora possiede e suona con piacere. A diciassette anni, si esibÌ nel Concerto per pianoforte n. 3 di Beethoven insieme all’Orchestra Sinfonica della Città di Birmingham nel Palazzo Municipale di Birmingham. Dopo aver vinto numerosi concorsi per pianoforte, Virginia fu insignita di una borsa di studio per studiare pianoforte alla Royal Academy of Music di Londra. Qui, Virginia ha studiato pianoforte con Gordon Green e clavicembalo con Geraint Jones. Ha studiato pianoforte principale per quattro anni, vincendo sia il Premio Beethoven Lillian Davies, sia il Premio Dove; inoltre, le sono stati assegnati il premio interuniversitario Raymond Russell per la sua esibizione al clavicembalo e il DipRam per la sua esibizione solistica finale.

Virginia ha debuttato come concertista all’età di vent’anni al Wigmore Hall di Londra e si è spesso esibita nel South Bank alla Royal Festival Hall, alla Queen Elizabeth Hall e alla Purcell Room. “Con grande maestria, ha impresso sulle sonate di Scarlatti la sua inconfondibile personalità musicale … autorevole, elegante e con un ovvio gusto per i passaggi virtuosistici … per il piacere del pubblico.” (Westdeutsche Allgemeine Zeitung Festival di Musica Antica di Herne). “Virginia Black ha una padronanza assoluta dello strumento e suona come se vi appartenesse, senza indugio” (The Guardian). Virginia si è esibita in numerosi festival internazionali, fra cui i festival delle musiche di Bach di Göttingen e di Carmel e i festival di musica antica di Herne e di York. Ha seguito un programma concertistico internazionale, che includeva, fra l’altro, il Festival D’Été di Parigi, il Festival Primavera di Praga e una serie di concerti negli Stati Uniti.

Alla Royal Academy, Virginia ha preso sotto la sua ala molti musicisti di talento in qualità di docente di clavicembalo, presidente del corso di studi post laurea e tutor degli studenti laureandi. Inoltre, ha tenuto numerosi corsi di perfezionamento e di esecuzione musicale come docente esterno in prestigiosi atenei quali l’Università di Oxford, Eton College e le Università della Ivy League.

Oltre alle esecuzioni dal vivo, Virginia ha realizzato molte incisioni radiotelevisive in tutto il mondo. In Inghilterra, è stata “Artista della Settimana” su BBC Radio 3. La sua produzione di CD è stata premiata con una Editor’s Choice da parte di Gramophone e una Critic’s Choice da parte di Classic CD. Nei suoi recenti concerti di musica classica e barocca in Inghilterra e nel resto d’Europa, Virginia sta riscoprendo le sue origini di pianista. Nel settembre 2012, presso la David Josefowitz Recital Hall di Londra, ha eseguito in anteprima mondiale “The calm, the storm” un pezzo per pianoforte scritto esclusivamente per lei da Oliver Davis. Nel dicembre 2013 ha pubblicato un doppio CD delle sei Partite di Bach (BWV 825–830) eseguite al pianoforte. Attualmente, è impegnata a registrare una serie di Sonate di Scarlatti.

FLORIZEL QUARTET:

formatosi alla Royal Academy of Music, il Florizel Quartet è composto da violinisti Madeleine Pickering (UK) e Ryo Koyama (Giappone), dal violista Lucas Levin (Australia) e dal violoncellista Yong Jun Lee (Corea-Regno Unito). Nonostante la presenza di tre diversi continenti, di diversa tradizione e formazione musicale, il quartetto ha ricevuto lodi per la loro coesione e per la qualità del suono. Recentemente il Quartetto è stato premiato per aver svolto un recital con grande successo di critica e di pubblico alla China Exchange di Londra, con una apprezzata performance del terzo Quartetto di Bartok in occasione del Wolfe Wolfinsohn String Quartet Prize.

I membri del quartetto si sono esibiti in oltre sette paesi come membri di orchestra, direttori di sezione, musicisti e solisti e sono attivi nello sviluppare il loro repertorio sotto la direzione di grandi maestri come Jon Thorne, David Smith, Levon Chilingirian.

PROGRAMMA:

J. S. Bach (1685-1750) Concerto in A major for keyboard and strings BWV 1055

W. A. Mozart (1756-1791) Dissonance Quartet in C major K465

J. S. Bach Concerto in D minor for keyboard and strings BVW 1052

Informazioni 3495380069-0564507982

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!