Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Montemerano Chiesa di San Giorgio

Morellino Classica: a Montemerano “Giochi d’acqua e d’amore. Dall’impressionismo alla Carmen di Bizet”

19/08/17

INGRESSO OFFERTA LIBERA
: Montemerano Montemerano, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

MONTEMRANO – Appuntamento sabato 19 agosto alla chiesa di San Giorgio di Montemerano con il Dio Nove (MUSICHE DI C. DEBUSSY – G. FAURÉ – G. BIZET) “Giochi d’acqua e d’amore. Dall’impressionismo alla Carmen di Bizet”, con Giuseppe Nova uno dei più grandi flautisti al mondo.

GIUSEPPE NOVA, flauto – considerato uno dei più rappresentativi flautisti italiani della sua generazione, il Washington Post ha definito «affascinante» la performance nella capitale statunitense. Altre critiche parlano di «interpretazione illuminata [… e] una straordinaria linea musicale» (il Giornale), «l’arte musicale nella sua perfezione» (Nice Matin FR), «un dialogo condotto con genialità» (Nurtinger Zeitung DE), «semplicemente divino» (Concert Reviews UK), «raffinata musicalità» (The Sunday Times Malta), «un’eleganza senza paragone e la naturalezza dell’esecuzione è quella che solo i grandi hanno» (Messaggero Veneto). Dopo i Diplomi in Italia e Francia (Conservatorio Superiore di Lione) alla celebre Scuola di Maxence Larrieu, ha esordito nel 1982 come solista con l’Orchestra Sinfonica della RAI. Di qui l’inizio di una brillante carriera che lo ha portato a tenere concerti e master Class in Europa, Stati Uniti e America Latina, Asia (Giappone, Cina, Thailandia, Singapore, Corea) esibendosi in celebri sale e festival come Suntory Hall di Tokyo, Teatro Rudolfinum e Dvorak Hall di Praga, Teatro Filarmonico di Verona, Parco della Musica di Roma, Conservatorio di Pechino, Castello Esterhàzy, Università di Kyoto, Umbria Jazz, Accademia di Imola. Solista tra le altre con le orchestre: i Virtuosi di Praga, Camerata Bohemica, Ensemble of Tokyo, Filarmonica di Torino, Tübinger Kammerorchester, Orchestre de Cannes Côte d’Azur, Thailand Philharmonic, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestre Royal de Chambre de Wallonie, Astana State Philharmonic Orchestra, Chesapeake Orchestra, Pavlodar Philharmonic, North Czech Philharmonic Orchestra, Petrapavlosk Philharmonic Orchestra, Filarmonica Cervantes, Pardubice Philharmonic Orchestra, Orquestra de Câmara de Cascais e Oeiras, è presente nelle giurie dei Concorsi Internazionali in Europa e Asia. Già docente di Conservatorio, all’Accademia di Pescara, alla Scuola di Saluzzo, alla Fondazione Arts Academy di Roma, Assistente al Conservatorio di Ginevra e Visiting Artist del St. Mary’s College of Maryland, USA, insegna presso il Conservatoire de la Vallée d’Aoste. Diverse le registrazioni radio-televisive e su CD (Camerata Tokyo, Universal, iTunes) tra gli altri con Maxence Larrieu, Bruno Canino, Arnoldo Foà, Wolfgang Schulz. Ha ricevuto a Kyoto il Premio internazionale per la Musica da Camera, si è esibito per il G20 a Città del Guatemala e nel 2011 gli è stato attribuito a Praga lo European Award for Artistic and Cultural activities. Invitato regolarmente quale Esperto di strumento, presso il Conservatorio superiore di Losanna e il Conservatorio Superiore di Lione per le lauree Bachelor e Master of arts, Giuseppe Nova suona con un flauto d’oro Powell 19.5 carati, espressamente costruito per lui.

MARTA FACCHERA, arpa – Marta Facchera. Ha studiato arpa con la Prof. Fiorella Bonetti presso l’Istituto Musicale Parificato “ F. Vittadini” di Pavia e, nel 2001, si è brillantemente diplomata. Ha perfezionato gli studi all’Accademia Chigiana con Susanna Mildonian, ha preso parte a stage tenuti dalla Cathrine Michel e da David Watkins ed ha frequentato, presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano, il Corso di perfezionamento con Luisa Prandina. Ha inoltre conseguito la laurea di secondo livello presso l’Istituto Pareggiato di Pavia col massimo dei voti e la lode. Dal 1995 ha partecipato a concorsi e rassegne ottenendo riconoscimenti nazionali ed internazionali. Alterna l’attività di solista agli impegni nella musica cameristica con complessi di varia formazione e da tre anni collabora in qualità di Prima arpa con l’Orchestra del Teatro Regio di Parma. Ha collaborato con l’Orchestra del Teatro alla Scala, l’Orchestra Verdi di Milano e l’orchestra del Teatro Bellini di Catania, suonando con direttori quali Yuri Temirkanov, Daniel Barenboim, Michel Plasson, Giuliano Gelmetti, Daniele Gatti. Ha ottenuto l’idoneità presso il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro Massimo di Palermo e il Teatro Regio di Torino. Il Duo Nova – Facchera, composto da Giuseppe Nova al flauto traverso e da Marta Facchera all’arpa, ha proposto un programma molto variegato che ha visto valorizzare il periodo dell’Impressionismo visto attraverso le musiche di pianisti, organisti e maestri francesi.

PROGRAMMA:

F. J. Naderman (1781-1935)-Jean-Louis Tulou (1786-1865): Nocturne, Tyrolienne de Guillaume Tell et Rondoletto

C. Debussy (1862-1918): En bateau, Reverie, Claire de lune, Syrinx per flauto solo, Le petit berger,

G. Fauré (1845-1924): Sicilienne Op.78, Fantaisie op.79

M. Ravel (1875-1937): Piece en forme de habanera

J. François (1890-1962): Ibert Entr’acte

G. Bizet (1838-1875): dall’opera Carmen: Entr’acte e Variazioni sull’habanera

OFFERTA LIBERA

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!