Libri

Maria Rosa Cutrufelli presenta il suo “L’isola delle madri” alla Libreria delle ragazze

18/09/20

: Libreria delle Ragazze - via Fanti 11/b - Inizio ore 18

GROSSETO – Alla Libreria delle ragazze, venerdì 18 settembre alle ore 18, Maria Rosa Cutrufelli presenta il suo libro “L’isola delle madri”.

È il tempo del Grande Vuoto. Il mondo ha perso la capacità di riprodursi. La crisi della fertilità – di uomini e donne – è strettamente legata alla crisi ambientale, ai danni dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici. E la sopravvivenza della specie umana è affidata alle donne che sono ancora fertili, e che possono generare figli per le altre donne. Così ci sono le mamme uovo, le mamme canguro, le mamme giardiniere…

Maria Rosa Cutrufelli affronta la narrazione di uno dei temi più caldi che riguardano il futuro non con lo sguardo cupo della distopia o dell’apocalisse tecnologica, ma con quello intimo ed empatico di quattro donne che intrecciano i loro destini, le loro emozioni, i loro desideri. E tutte, in un modo o nell’altro, ruotano attorno a un luogo speciale: la Casa di Maternità, che sorge su un’isola circondata dal Mediterraneo e dominata dalla montagna che sputa fuoco.

Sara è l’anima della Casa: ha alle spalle una vita di cura per gli altri, di accoglienza dei profughi, degli ultimi. Oggi organizza con saggezza la vita delle sue “fate madrine”. Livia è un’antropologa che studia le Grandi Madri del Mediterraneo, insegna all’università, ama Platone e la tragedia greca. Sa che da tempo l’abbraccio tra un uomo e una donna non è più necessario per concepire un figlio, non è più un destino. E lei figli non ne potrà mai avere, è “guasta”, così come il suo compagno.

Kateryna è bionda, ha gli occhi azzurri e viene dall’Est, da un paese devastato dall’inquinamento, ha un figlio, e un marito ucciso in guerra. Mariama è una ragazza dalla pelle scura e dai ricci neri, per tre anni ha camminato con le sue ciabattine di plastica per sfuggire da una terra bruciata dall’aridità e ha un dolore che non si può raccontare. Entrambe si ritroveranno nell’isola delle madri e confronteranno le loro diverse culture della maternità.

Donatella Borghesi ne parla con l’autrice.

Maria Rosa Cutrufelli, nata a Messina, vive a Roma. Ha fatto parte della redazione di Noi Donne, diretto la rivista Tuttestorie e insegnato scrittura creativa all’Università La Sapienza di Roma. Fra i suoi tanti romanzi, La donna che visse per un sogno, storia di Olympia de Gouges, finalista al premio Strega nel 2004. Il suo ultimo saggio è Scrivere con l’inchiostro bianco (Iacobelli), sulla scrittura delle donne.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!