Quantcast
montemerano

Luci e ombre nella Divina Commedia: conversazioni letterarie a Montemerano

02/10/21

:
  • Tel. 335-7617773

MONTEMERANO – Sabato 2 ottobre ore 18 alla biblioteca comunale di Storia dell’arte di Montemerano (comune di Manciano) l’ottavo appuntamento del ciclo “Montemerano per Dante” organizzato dall’Accademia del Libro.

“Luci e ombre nella Divina Commedia” è il tema dell’incontro: conversazione di Mariano Dolci e Donatella Spinelli.

Mariano Dolci e Donatella Spinelli hanno riletto la Commedia moltissimi anni dopo la lettura scolastica. Non sono esperti di scritti danteschi; la conversazione si focalizza su temi inerenti le esperienze lavorative di ciascuno: il teatro delle ombre (Dolci) e lo studio della percezione di luci e colori (Spinelli).

Come racconta Mariano Dolci “Il mio interesse per Dante, del tutto affievolito dopo il liceo (anche per sua responsabilità) mi è fortemente ritornato nel corso del mio lavoro, venendo a contatto con le prime concezioni spontanee che i bambini piccoli si formano delle ombre e, in particolare, della propria. I piccoli, fin dall’asilo nido, scoprono in età precocissima l’ombra e ne avvertono subito il suo potenziale di gioco. Sono stato colpito dalla contiguità esistente tra le credenze infantili e quelle comunicateci da etnologi e antropologi presenti con notevole universalità in tutte le culture dell’umanità. La presenza della nostra ombra (come dell’immagine nello specchio) ha assillato il pensiero popolare fin dall’antichità e alcune tracce sono ancora presenti nelle superstizioni, o scomparse da poco. Ho cercato e ritrovato in Dante il quale, oltre ad essere una persona colta, era anche immerso nella cultura popolare del suo tempo, una corrispondenza con il fondo di credenze popolari comune a tutta l’umanità alle quali avrà attinto per le sue immagini poetiche”.

Mariano Dolci, inizialmente collaboratore di Otello Sarzi il più grande burattinaio italiano del dopoguerra, è uno dei più noti interpreti e studiosi del teatro di animazione con burattini e marionette. Ha lavorato a lungo nelle scuole del Comune di Reggio Emilia e in strutture carcerarie e ospedaliere maturando una grande esperienza nel campo della didattica scolastica e dell’utilizzo delle tecniche teatrali a scopo terapeutico. E’autore di numerosi saggi sul Teatro di animazione.

Donatella Spinelli, ha insegnato psicologia e psicofisiologia presso l’Università di Roma 4. Fra i principali temi di ricerca: la percezione visiva, le basi neurali della percezione e dell’azione. Attualmente in pensione, ha scritto il saggio “I colori dell’Inferno”.

L’accesso è consentito ai soli possessori di Green Pass con prenotazione obbligatoria al 335-7617773.

Per coloro che si prenoteranno sarà possibile recarsi dopo la conversazione al bar del Glicine per un aperitivo-spuntino al prezzo concordato di 10 euro

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!