Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Cassero 2018

L’Orchestra sinfonica torna al Cassero con il flauto di Paolo Ferraris

18/08/18

EVENTO GRATUITO
: Cassero senese di Grosseto Cassero Senese, Via Aurelio Saffi, Grosseto, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Dopo il grande successo del concerto di San Lorenzo in piazza Dante, che ha fatto da colonna sonora alla consegna del Grifone d’oro al maestro Antonio Di Cristofano, direttore dell’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti” e presidente dell’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, l’ensemble torna ad esibirsi. E propone al pubblico un altro evento da non perdere.

L’appuntamento è al Cassero Senese di Grosseto, sabato 18 agosto alle 21.15: l’orchestra sarà diretta dal russo Anton Shaburov e si esibirà con il flautista Paolo Ferraris. Il programma prevede l’esecuzione della sinfonia numero 22 in mi bemolle maggiore di Haydn, del concerto numero 7 in mi minore per flauto e orchestra di Devienne e della sinfonia numero 43 in mi bemolle maggiore di Haydn. Paolo Ferraris ha iniziato lo studio dell’ottavino a 8 anni a Vercelli con Maria Teresa Mossina, per poi iniziare quello del flauto a 11 anni. Nell’ottobre 2011 si è diplomato col massimo dei voti al Conservatorio “Puccini” di Gallarate sotto la guida del maestro Maurizio Valentini.

Ha partecipato a diversi concorsi nazionali e internazionali ottenendo sempre ottimi risultati. Nel corso dei suoi studi si è perfezionato con i maestri Gianni Biocotino, Maurizio Valentini e Andrea Oliva, prendendo parte a lezioni di flautisti di fama come Conrad Klemm, Michele Marasco, Claudio Montafia e Barthold Kujiken. Suona stabilmente nella “Variabile Big Band” diretta da Giuseppe Canone e ha collaborato con il quartetto di flauti traversi “Flutes Juice” di Vercelli. Il direttore d’orchestra russo Anton Shaburov si è laureato all’Ural Mussorgsky (2008, diploma con lode) e al Conservatorio  “Tchaikovsky” di Mosca (2011, diploma con lode), studiando direzione d’orchestra con il leggendario professore Gennady Rozhdestvensky. La sua carriera professionale è iniziata nel 2009, quando è diventato direttore ospite permanente della Globalis International Symphony Orchestra di Mosca e direttore principale e direttore artistico dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio Mussorgsky dello stato di Ural a Ekaterinburg.

Ha vinto il primo concorso internazionale di regia di Felix Mendelssohn (Salonicco, Grecia, 2016 ) e la terza competizione per direttori di Ilya Musin in Russia (Kostroma, Russia, 2013). Appuntamento con l’Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” al Cassero, sabato 18 agosto. Ingresso: intero 13 euro, ridotto 10 euro. Biglietti in vendita al Cassero a partire dalle 20.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!