Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
libri_generica_2014_mod

“Le favole di Auschwitz”: il progetto sulla resistenza raccontato in libreria

24/05/18

EVENTO GRATUITO
: Città Grosseto, Italia - Inizio ore 17,00

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Anche quest’anno si conclude il Laboratorio di Action-Researchnelle classi seconde del Liceo delle Scienze Umane dell’Istituto Statale Rosmini, coordinato dalla professoressa Barbara Benigni, con una conferenza di sintesi del lavoro svolto dai suoi studenti insieme agli alunni delle classi 3°A-B della scuola Primaria Statale di via Mazzini, Istituto Comprensivo Grosseto 2, seguiti dalla maestra Fiorita Bernieri.

La conferenza si terrà giovedì 24 maggio alle 17, presso la Libreria Madamadorè, dove la libraia Petra ospiterà le classi per un pomeriggio di riflessione del percorso svolto.
Quest’anno le attività didattiche sono partite dalla lettura del testo “Le favole di Auschwitz” edito dal Museo Statale di Auchwitz-Birkenau e curato dalla direttrice, dottoressa Jadwiga Pinderska-Lech, già ospite lo scorso 1 marzo a Grosseto nella giornata di studio organizzata da Proteo-Cgil, che ha visto alternarsi nella discussione sulla tematica, oltre alle docenti già citate e curatrici del progetto, la dottoressa Elena Vellati dell’Isgrecdi e il dottor Simone Duranti, della Scuola Superiore Normale di Pisa.

«Un libro insolito perché esce da Auschwitz, ma si può mettere nella cameretta di un bambino» ha sottolineato la dott. Pinderskadurante la presentazione di questa raccolta di favole che sono state riscritte ed illustrate da un gruppo di deportati politici per farle giungere ai loro figli a casa. Favole ritrovate solo ultimamente e riedite per far conoscere questo atto di resistenza, mezzo di speranza allora e strumento di memoria oggi.
I ragazzi del Liceo, impegnati in un lavoro di ricerca sociologica e psicologica, hanno trasmesso il testo agli alunni della Primaria, contribuendo con i piccoli studenti alla rielaborazione dei testi sia dal punto di vista grafico che narrativo. Obiettivo primario del progetto didattico era, infatti, indagare il valore evocativo della narrazione : essa infatti permette lo sviluppo sia cognitivo che emotivo del lettore.

Durante il pomeriggio in libreria saranno ascoltati sia i ragazzi che i bambini, i quali racconteranno la propria esperienza; inoltre un video spiegherà i vari momenti dell’attività didattica.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!