Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
teatro ciliegio monterotondo

La Valle del Diavolo: appuntamento al Teatro del Ciliegio

29/04/17

EVENTO GRATUITO
: Paese Monterotondo Marittimo, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

MONTEROTONDO MARITTIMO – La Stagione 2017 del Teatro del Ciliegio di Monterotondo Marittimo, realizzata grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale, di Fondazione Toscana Spettacolo e della Compagnia residente Officine Papage, si chiude sabato 29 aprile con uno spettacolo che parla di geotermia, che nasce grazie alla raccolta di testimonianze di chi tra Larderello e Monterotondo Marittimo, ha conosciuto da vicino l’identità peculiare di questi territori.

Fumarole, lagoni, putizze, soffioni, fumacchi, bulicami, mofete, emissioni di vapore numerose e intense: è la Valle del Diavolo, un posto unico al mondo, con una storia incredibile. L’attrice Silvia Elena Montagnini narra delle rivoluzioni sociali ed industriali avvenute in questa valle a partire dall’intervento di Francesco De Larderel fino agli ultimi cinquant’anni. Era un mondo in cui l’uomo riusciva a lavorare in un ambiente considerato inospitale e renderlo fonte di welfare: reddito, istruzione, sanità, abitazioni… ciò che potrebbe essere una società ideale, nel pieno diciannovesimo secolo. Inizia tutto nella prima metà dell’ottocento, quando questo giovane francese arriva a Livorno, allora porto franco, per fare fortuna. Incontra nel suo cammino questa valle e ne intuisce il potenziale aprendo una società per l’estrazione dell’acido borico. Inizia così un’epoca florida per la zona: aprono le prime fabbriche che dalle acque che fuoriescono dai soffioni traggono acido borico, un ingrediente fondamentale per l’industria: serve per lavorare il vetro, le pelli, la carta. Queste fabbriche aprono in tutta la zona. Questo dà il via a una vera e propria rivoluzione sociale: intorno alla zona, prima disabitata, si costruisce un vero e proprio paese autonomo, con scuole, chiesa, servizi, infermeria, medicine, case con piccoli orti per gli operai. Queste persone ottengono un’istruzione, le mogli dei dipendenti hanno la reversibilità dei mariti, gli orfani un lavoro in fabbrica assicurato, ci sono circoli ricreativi. Così, valorizzando il lavoro e la vita dei lavoratori, il De Larderel ottiene adesione da parte delle persone, il tutto in pieno ottocento, quando altrove le condizioni di vita degli operai erano di quasi schiavitù. Questo è stato solo l’inizio, da lì a poco si iniziò a sfruttare il vapore per creare energia elettrica, con le centrali, e poi riscaldamento.

La narrazione, accompagnata da contributi video, ci racconta di un luogo e di un periodo storico precisi, ma rappresenta un esempio: azienda e uomo possano convivere in armonia. Rappresentano come una visione possa durare nel tempo.

Biglietti spettacolo: intero 10 €, ridotto 8€. Prevendita presso Comune di Monterotondo (piano terra) venerdì 28 aprile (ore 16-18) e il giorno dello spettacolo presso la biglietteria del Teatro del Ciliegio a partire dalle 20. Informazioni e prenotazioni telefoniche al 334.2698007.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!