Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Isgrec generica

La storia del contratto di mezzadria, Isgrec e Cia ne parlano insieme

02/11/18

EVENTO GRATUITO
: Città Grosseto, Italia - Inizio ore 17.30

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Il lungo racconto dedicato ai 25 anni della fondazione dell’Isgrec ha permesso di mettere a fuoco attraverso la mostra fotografica e documentaria e le presentazioni di libri la pluralità di interessi e di ambiti di ricerca che caratterizza da sempre la vocazione dell’istituto. Nel prossimo appuntamento, , ospitato dalla Confederazione Italiana Agricoltori di Grosseto, il focus si sposta sulla storia dell’agricoltura grazie alla presentazione del volume di Paolo Passaniti “Mezzadria. Persistenza e tramonto di un archetipo contrattuale” edito da Giappichelli in programma venerdì 2 novembre 2018 alle 17,30 nella sala conferenze della sede provinciale della Cia in via Monte Rosa 130 a Grosseto.

I vertici di Cia Grosseto hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa dell’Isgrec perché ha una doppia valenza: da una parte racconta la storia dell’agricoltura e della Cia in Maremma, dall’altra aiuta a tenere viva la memoria in un momento in cui parlare di storia sembra quasi anacronistico.

Paolo Passaniti è docente dell’Università di Siena e membro del consiglio direttivo dell’Isgrec. Il suo volume ripercorre la vicenda storico-giuridica del contratto di mezzadria. Come prolungamento di una trama storica che rimanda alla civiltà comunale, quel contratto ha rappresentato un vero e proprio sistema sociale nell’Italia centrale sino alla modernizzazione degli anni sessanta del secolo scorso. In chiave giuridica, il volume tematizza i passaggi decisivi che portano alla crisi irreversibile, partendo dalla trasformazione dei contenuti contrattuali nel corso dell’Ottocento, con l’affermazione del patto colonico collettivo, affrontando le prime rivendicazioni di inizio secolo, la svolta della grande guerra, il periodo fascista e la lunga fase di smobilitazione che dal Lodo De Gasperi arriva sino alla riforma dei contratti agrari del 1982.

La ricerca individua nuove linee di lettura della mezzadria alla luce della questione ambientale. Una puntuale documentazione, anche di natura archivistica, accompagna la ricostruzione delle trasformazioni giuridiche del contratto secondo variabili geografiche e sociali. Introducono i lavori il vicepresidente dell’Isgrec Lio Scheggi e il presidente provinciale della Cia Claudio Capecchi. Con l’autore Paolo Passaniti dialoga Rossano Pazzagli (Università di Teramo). La conclusione dell’iniziativa è affidata al presidente nazionale della Cia Secondo Scanavino.

Le iniziative per i 25 anni dell’Isgrec sono patrocinate dall’Istituto nazionale Ferruccio Parri, dalla Regione Toscana, dal Comune e dalla Provincia di Grosseto e realizzate in collaborazione con Cia Grosseto, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Acquedotto del Fiora e collettivo Bianciardi 2022. Info www.isgrec.it, segreteria@isgrec.it e 0564 415219.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!