Quantcast
Biblioteca comunale Montemerano

La Maremma dalla fine della Grande Guerra al fascismo: conversazione in biblioteca

21/08/21

: Montemerano - Montemerano, GR, Italia - Inizio ore 21

MONTEMERANO – Sabato 21 agosto alle ore 21, alla Biblioteca di storia dell’arte di Montemerano (Manciano), l’Accademia del Libro invita alla conversazione di Maurizio Melani, Lucio Niccolai, Daniele Pratesi “La provincia di Grosseto dalla grande guerra all’avvento del fascismo.

Ritrovati gli antichi registri della Lega proletaria ex combattenti di Manciano (1919-1922). Tra il 29 giugno e il primo di luglio di cento anni fa le squadracce fasciste presero d’assalto Grosseto, distruggendo con il fuoco la Camera del lavoro, le sedi dei partiti di sinistra, la tipografia dove si stampava il giornale socialista, la libreria Signorelli, i luoghi di ritrovo, le case, le botteghe e gli studi dei “sovversivi”. Gli scontri provocarono 5 morti e numerosi feriti, anche gravi, mentre l’Amministrazione socialista, democraticamente eletta nel 1920, veniva costretta alle dimissioni e i suoi esponenti obbligati all’esilio.

Il 10 luglio 1921 i fascisti si impadronirono di Orbetello e di diversi comuni della Maremma meridionale, tra i quali Manciano. Il 24 luglio si accanirono contro Roccastrada dove compirono una vera e propria strage. Poi, a metà agosto, fu la volta di Follonica e Gavorrano, finché tutta la provincia cadde sotto il dominio fascista.

A partire dall’immediato primo dopoguerra, mezzadri, braccianti e minatori avevano raggiunto, a prezzo di estenuanti lotte, importanti risultati sul fronte dei diritti dei lavoratori, mentre gli ex combattenti formavano cooperative di produzione e lavoro e rivendicavano le terre incolte dei grandi latifondisti, ottenendo anche provvedimenti legislativi che venivano, seppur parzialmente, incontro alle aspirazioni di chi tanto aveva dato nel conflitto mondiale.

Con la fascistizzazione vennero brutalmente cancellate tutte le conquiste ottenute, compresi i miglioramenti contrattuali, e per più di vent’anni si bloccò il percorso che avrebbe potuto ottenere migliori condizioni di vita delle classi lavoratrici.

Sabato 21 agosto, all’Accademia del libro di Montemerano, in un incontro dal titolo La provincia di Grosseto dalla Grande Guerra all’avvento del fascismo, si ripercorreranno questi eventi dei quali ricorre il centenario. Ne parleranno, in una conversazione a più voci, Maurizio Melani, Lucio Niccolai e Daniele Pratesi, studiosi di storia locale, che offriranno il loro contributo di ricerche e riflessioni con l’ausilio di documenti, immagini e memorie. Nell’occasione verranno mostrati i registri originali (1919-1922), miracolosamente scampati alla furia fascista, della Lega proletaria ex combattenti di Manciano, sezione locale di un’organizzazione nazionale che raccolse fino a 1.300.000 iscritti, di cui poco si è scritto e si sa in Maremma.

L’incontro avrà luogo nel giardino della Biblioteca di Storia dell’arte di Montemerano.
L’accesso è consentito ai soli possessori di Green Pass con prenotazione obbligatoria al 335 7617773

I prenotati potranno recarsi prima dell’inizio della conversazione presso il bar “Il Glicine” per un aperitivo con spuntino al prezzo concordato di 10 euro.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!