Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
libri_generica_2014_mod

La libreria delle ragazze presenta il romanzo “Le formiche non hanno le ali”

23/02/18

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 17.30

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Venerdì 23 febbraio alle 17:30 in via Pergolesi 3A (Grosseto), la libreria delle ragazze e il centro antiviolenza Olympia De Gouges presentano il libro “Le formiche non hanno le ali” di Silvia Gentilini, romanzo incentrato sulla figura di due donne che, nonostante le violenze subite, sono simbolo di rinascita. Durante la presentazione interverrà con l’autrice Costanza Ghezzi, operatrice del centro antiviolenza di Orbetello, mentre l’attrice Serenella Bischi leggerà alcuni passi del libro.

Emma e Margherita sono separate da un secolo ma unite da un passato doloroso. All’inizio del Novecento, Margherita abbandona il Monte Amiata, per la povertà della sua terra e soprattutto per la vergogna a cui è stata condannata per essere una ragazza madre. Lascia in adozione il suo bambino ed emigra in America, dove l’aspettano avventure e amori, successi e cadute, sempre con l’ombra del figlio perduto.

Emma è un’adolescente degli anni settanta, piena di voglia di vivere e di sogni. Ma a lei capita la cosa più terribile e indicibile che può colpire una figlia: diventare l’oggetto della follia e della violenza del padre. «A volte guardavo le sue mani che mi incutevano così tanta paura, e le immaginavo premurose. Immaginavo lui come un padre. Di quelli che ti sgridano per il tuo bene, gioiscono alle vittorie, ti consolano delle sconfitte. E poi mi dicevo: Scema, lui non cambia, lui non ti ama. Ma continuare a fare la vittima mi dava il voltastomaco».

Silva Gentilini ha intrecciato le due storie di rinascita in un alternarsi narrativo a tratti crudele ma anche pieno di speranza. Partendo da una memoria autobiografica, l’autrice ha scritto un romanzo che è il risultato di anni di lavoro su di sé, per elaborare la violenza subita e ritrovare autostima e fiducia. E con la scelta di rintracciare e reinventare la vita della bisnonna Margherita ha offerto a se stessa e alle lettrici un esempio di forza e passione femminile.

La presentazione sarà a lume di candela, in occasione di “M’illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!