Quantcast
Castiglione della Pescaia 2020

“Iter Vitae”: doppia mostra d’arte di Antonella Santini

17/08/21

:

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Antonella Santini, artista visiva contemporanea, sarò in mostra in doppia location a Castiglione della Pescaia per la quarta edizione del 2021 della mostra d’arte personale itinerante “Iter Vitae”, con il patrocinio del Comune di Castiglione della Pescaia e la partnership di Artingout.

La mostra si aprirà in piazza Solti, belvedere di Castiglione della Pescaia, con il vernissage di martedì 17 agosto alle ore 18,30, con l’esposizione di opere del nuovo ciclo pitture sculture “Sedimenti”. I visitatori saranno accolti in una cornice altamente suggestiva e potranno gustare l’aperitivo offerto dal “Polo Beach” di Punta Ala.

Contemporaneamente nella storica sede di Palazzo Centurioni, a 200 metri da Piazza Solti, saranno esposte le opere della serie “Monocromi”.

La mostra rimarrà aperta fino al 24 agosto (orario 18,30 – 22), con ingresso libero.

Nella location al chiuso l’ingresso potrebbe essere regolamentato in relazione alle disposizioni i materia di sicurezza sanitaria.
Sarà questa l’ultima occasione di questa estate per poter ammirare la nuova produzione creativa di Antonella Santini “Sedimenti”. Nel su senso figurativo un “Sedimento” rappresenta un accumulo di esperienze. Così le opere della Santini mettono l’osservatore di fronte alla possibilità di ripercorrere, nel qui-e-ora, un proprio vissuto suggerendo di guardare a ciò che è sedimentato in noi con nuovi occhi ovvero da nuove prospettive. Con le pittosculture “Sedimenti” le opere del’artista iniziano ad arricchirsi di cromatismi, di resine, di pigmenti e di nuova materia.

L’ambiente di vita della Santini ha condizionato notevolmente la sua produzione. E’ cresciuta in un contesto nel quale l’arte era prsente in ogni dove. Cugina del musicista di fama internazionale maestro Uto Ughi, si dedica inizialmente agli studi musicali per poi orientarsi verso le arti visive. Diplomata in arte, la sua carriera inizia tuttavia nella moda e nel design per poi tornare alla produzione artistica grazie proprio al progetto “Iter Vitae” che rappresenta la sintesi del complesso mondo dell’artista. Emergono opere di alta suggestione in grado di destare l’attenzione in ogni osservatore. I suoi monocromi sono un’esaltazione del proprio processo esperienziale, dal ricordo e riconoscimento del passato alla consapevolezza dell’incertezza del divenire. L’osservatore, poggiando lo sguardo sulle opere, potrà percorrere le trame di un sorta di viaggio multidimensionale. Antonella Santini è una personalità vivace, i cui monocromi riflettono tutte le frequenze del visibile e con i nuovi “Sedimenti” inizia a portare alla luce quanto prima sembrava sepolto ai nostri occhi. Le “circonvoluzioni” nelle sue opere appaiono a volte come asperità del cammino, altre volte come onde sulle quali cullarsi.

Quest’ultima edizione estiva della mostra “Iter Vitae” è l’occasione per incontrare l’artista, la sua arte, e accedere alla sua nuova produzione creativa.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!