Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Pavel Kachnov

Il virtuosismo dell’ucraino Pavel Kachnov illumina la notte di Torre delle Saline per Orbetello Piano Festival

20/07/19

EVENTO A PAGAMENTO
:

Attenzione l'evento è già trascorso

ORBETELLO – All’insegna del virtuosismo il terzo appuntamento di Orbetello Piano Festival, la rassegna musicale itinerante che per l’ottavo anno propone un ricco calendario di eventi estivi selezionati dalla direzione artistica di Giuliano Adorno e realizzata con la direzione organizzativa di Beatrice Piersanti e il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Orbetello, Assessorato alla Cultura, e di alcuni sponsor sul territorio.

Sarà Torre delle Saline, ad Albinia, location storica del festival, ad ospitare il concerto dell’ucraino Pavel Kachnov sabato 20 luglio alle ore 21.30.

Il programma è interamente dedicato alla musica di Franz Liszt, un omaggio al compositore, ma soprattutto allo strumento pianoforte, reale protagonista della rassegna. Liszt infatti fu uno straordinario virtuoso del pianoforte, ne valorizzò, nelle sue composizioni,le possibilità timbriche e orchestrali incidendo in maniera decisiva sull’evoluzione della tecnica pianistica, andando a ridefinire anche il concetto stesso di concerto e dando vita alla forma del recital così come ancora oggi è praticato e conosciuto. In questo appuntamento di Orbetello Piano Festival, l’ucrainoKachnov, già vincitore di numerosi concorsi in tutto il mondo, eseguirà alcuni suoi capolavori.

Il titolo del concerto, “Fireworks!”, definisce l’atmosfera brillante di alcune delle composizioni più celebri di Franz Liszt, a partire dal “MephistoWaltz n.1”, da un episodio dal Faust, danza diabolica che il compositore rende musicalmente attraverso una tecnica che costringe il pianista a spostarsi su tutta la tastiera a velocità sostenuta affrontando accordi complessi, ottave, trilli, posizioni non comode per le dita a velocità notevole, per approdare alla vivace “HungarianRhapsody” No. 6. Non mancherà il Liszt più riflessivo e profondo con la selezione dagli “Années de Pèlerinage”, con il celebre Vallée d’Obermann, in cui l’uomo si confronta in solitudine con la natura e lo fa in questo pezzo con straordinarie trasformazioni sonore tonali e armoniche, ma anche con i “Tre Sonetti del Petrarca”. Dalla Svizzera all’Italia, dalle suggestioni della natura a quelle letterarie.

In caso di pioggia il concerto si terrà presso la Chiesa di Albinia.

Info e biglietti sul sito di Orbetello Piano Festival: https://orbetellopianofestival.it/

+39 389 2428801

info@orbetellopianofestival.it

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!