Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Treno mostra Carlo tardano

Il treno come luogo di incontri e scoperte: a Massa Marittima la mostra “Il Viaggio Circolare”

01/09 » 14/09/18

EVENTO GRATUITO
: Paese Massa Marittima, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

MASSA MARITTIMA – Sabato 1 settembre alle 18.30 nella Galleria Spaziografico si inaugura la mostra “Il Viaggio Circolare”, personale del fotografo Carlo Tardani.
L’autore con questa mostra interpreta “la curiosità della partenza e la gioia del ritorno”, portandoci “dentro” il suo viaggio in treno, luogo e momento fatto d’incontri e di scoperte, un viaggio da non perdere.
La mostra rimane aperta fino al 14 settembre con orario 16.00 | 19.30.

Carlo Tardani presenta il suo lavoro:
La mostra e’ in bianco e nero perchè è il genere che da sempre prediligo, perché penso che la mancanza di “distrazione cromatica” del colore permette di focalizzare l’attenzione sul soggetto principale della foto.

La mancanza del colore mette immediatamente a nudo il contenuto e la forma comunicativa del proprio stile personale.
Sono sempre stato convinto che la scelta del BW debba far parte dell’esperienza di ogni fotografo per sviluppare quella ricerca fondamentale che e’ alla base della fotografia:lo sviluppo del proprio linguaggio espressivo.
Poi, con l’avvento del digitale, nel colore tutto si mescola e diventano labili i confini tra fotografia e grafica dove il dubbio regna sovrano…fu vera foto oppure costruita?
Il BW invece e’ un mondo che non esiste, una realta’ sconosciuta ai nostri occhi, e’ di per sè una scelta creativa ed e’ questo che voglio fare con la fotografia.

Quindi, nessuna scelta ideologica contro il colore (che tra l’altro pratico abbondantemente, basta guardare la mia galleria in flickr) ma oggi siamo immersi in una societa’ che comunica suggestioni attraverso l’uso dell’immagine e del colore; allora c’e bisogno di persone che filtrino la realtà, isolandone l’essenza e la mescolino ai loro pensieri.
Pratico il fotoracconto e l’Urban Street perchè nella mia esperienza ho compreso che per fare foto non occorre andare verso mete lontane ma nei luoghi che quotidianamente frequentiamo. In strada ci sono decine e decine di persone che parlano, gesticolano, camminano e che all’apparenza non sembrano avere niente di straordinario da trasmettere.
Come in un movimento carsico anche noi ci lasciamo trasportare senza un’idea precostituita, sapendo che qualcosa, prima o poi, catturerà la ns. attenzione.
Noi cerchiamo di essere lì, qualche volta indignati, spesso affascinati, sempre curiosi, sapendo che le foto sono intorno a noi, basta saperle accogliere a braccia aperte.

L’artista si racconta:
Nel 2010 sono risultato il miglior fotografo toscano aggiudicandomi il Toscana Photo Frame
Nel 2011 mi sono classificato ottavo assoluto all’Europeo Photo Awards indetta dalla rivista nazionale L’Europeo.
Più recentemente ho ottenuto il secondo posto a Padova mentre ha Novara sono risultato sono risultato il miglior autore in assoluto nel concorso fotografico indetto dall’ass. Novadea
Nel novembre 2013 ho esposto un reportage sul Palio di Castel del Piano (GR)
Settembre 2014 – La giuria popolare mi ha assegnato il I° Premio Assoluto al XI concorso fotografico ” Il Cielo sopra di noi” di Padova
Nel 2015 ho esposto alla Civica Pinacoteca di Follonica e alla Weinerei a Marostica
Da quest’anno curo l’inserto fotografico della rivista “Il Nuovo Corriere dell’Alta Maremma”

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!