scarlinopolis

Il ritorno di Scarlinopolis: due mesi di eventi nella rassegna che racconta le storie della comunità

27/09 » 29/11/20

: Paese vecchio - Scarlino, GR, Italia

SCARLINO – A Scarlino torna Scarlinopolis con la rassegna “La città dei destini incrociati: i racconti della memoria con i cittadini, per i cittadini”. Il progetto artistico e sociale che racconta le storie della comunità per creare integrazione e promuovere il territorio, ideato dal regista e attore Luca Salemmi, è alla seconda edizione dopo lo stop dovuto al lockdown.

La rassegna, con il supporto e il patrocinio del Comune di Scarlino, ha come obiettivo la creazione di un laboratorio teatrale permanente in cui cittadini riscoprano le origini di Scarlino, la sua storia e il senso di appartenenza al territorio. «Scarlinopolis – spiega Salemmi – si propone di migliorare il dialogo all’interno del tessuto sociale attraverso una partecipazione a più livelli dei cittadini per la realizzazione di un patto territoriale di sviluppo condiviso. Il progetto quest’anno ha come tema portante la storia degli edifici e delle vie di Scarlino. Un percorso che porterà a scoprire storie, aneddoti e curiosità legate al mondo della toponomastica e all’architettura del paese». “La città dei destini” è il filo conduttore delle iniziative della rassegna.

«Da qui l’esigenza – continua il regista – di creare un laboratorio permanente che da semplice archivio si trasformi in un luogo di scambio e di crescita. Una vera e propria piattaforma di condivisione che permetta risultati sempre nuovi e originali. Scarlinopolis è un’occasione di riscoperta del territorio attraverso la parola al servizio della tradizione passata e del racconto teatrale». Il progetto si divide in due parti: i laboratori di teatro gratuiti per adulti e bambini, tenuti rispettivamente da Luca Salemmi e dall’attrice scarlinese Benedetta Rustici, e una serie di incontri dedicati all’approfondimento che avranno come location le strutture ricettive di Scarlino.

«Il teatro civile – spiega l’assessore alla Cultura, Michele Bianchi – nei suoi esiti migliori scava a fondo a vicende reali, a esperienze e vite quotidiane di amici e compaesani, nostri conoscenti e vicini che hanno contribuito e partecipato all’evoluzione del nostro territorio per raccontarle a chi mai ne aveva avuta notizia, a chi le aveva dimenticate, a chi forse non voleva nemmeno ascoltarle. Dietro la cornice dorata di una favola siamo tutti disposti a soffermarci: ma il patto tra attore e spettatore dura pochi istanti, il tempo di una sera a teatro. Scarlinopolis nasce dal desiderio di mantenere la consapevolezza acquisita il più possibile nitida». Per partecipare agli eventi è obbligatoria la prenotazione chiamando i numeri 0566 38512/38544 o scrivendo una mail a eventi2020@comune.scarlino.gr.it. Per partecipare ai corsi di teatro gratuiti per adulti o bambini compilare il modulo scaricabile sul sito del Comune di Scarlino nella sezione dedicata al progetto e inviarlo a m.tosi@comune.scarlino.gr.it o m.valvani@comune.scarlino.gr.it.

 

Ecco tutti gli eventi 
(per partecipare è obbligatoria la prenotazione nel rispetto delle norme anti-Covid) 

Domenica 27 settembre, ore 16 – Castello di Scarlino
“La memoria del passato per edificare la comunità del presente” con Maria Rita Mancaniello, docente di Pedagogia generale e sociale e program coordinator della cattedra transdisciplinare Unesco in “Sviluppo umano e cultura di pace” all’Università Firenze 3

Sabato 3 ottobre, ore 16 – Vedetta Relais (località Poggio La Forcola, Scarlino)
“Come nasce una canzone”, lezione spettacolo con Francesco Bottai, cantautore e attore di teatro

Sabato 17 ottobre, ore 16 – Relais “La cianella” (località strada podere Ciannella 22, Scarlino)
“Raccontare comunità” con Caterina Benelli, docente di Pedagogia della relazione educativa, di Pedagogia generale e di Storia del pensiero pedagogico all’Università di Messina

Domenica 1 novembre, ore 17 –  Alberguccio Ranch hotel (località Alberguccio 25, Scarlino)
“Tutto il mondo è un palcoscenico”, lezione spettacolo con Eleonora Zacchi, attrice, regista e drammaturga, direttrice del centro artistico “Il grattacielo” di Livorno

Sabato 14 novembre, ore 17 – azienda La Pierotta (località La Pierotta 19, Scarlino)
“Rodari e l’invenzione creativa” con Susanna Barsotti, docente di Letteratura per l’infanzia all’Università di Cagliari

Sabato 28 novembre, ore 17 – casa vacanze Madonna del Poggio, strada provinciale 84, Scarlino
“Narrare un paese può farlo scomparire o esistere”, laboratorio di scrittura con Laura Leone, coach umanista
 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!