Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
polo scolastico bianciardi

Il fotografo svela i segreti delle più celebri opere d’arte della storia: l’incontro in città

05/12/18

EVENTO GRATUITO
: Città Grosseto, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Aurelio Amendola, il celebre fotografo pistoiese a cui la Settimana della Bellezza ha tributato un omaggio con la mostra Sguardi, allestita al Museo Archeologico e d’arte della Maremma e visitabile fino al 7 dicembre, sarà a Grosseto per incontrare gli studenti, mercoledì 5 dicembre dalle 10.30 alle 12.30 presso l’aula magna del Polo “Bianciardi”, in piazza de Maria 31.

Se c’è un artista che ha svelato le opere d’arte partendo da punti di vista differenti, indagandole oltre la sola dimensione dell’opera, quello è proprio Aurelio Amendola. Il maestro ha immortalato i capolavori dei grandi geni del passato, come Giovanni Pisano, Michelangelo, Gianlorenzo Bernini, cogliendo gli scorci e i particolari più inaspettati, ma ha anche conosciuto i protagonisti dell’arte del Novecento come De Chirico, Lichtenstein, Pomodoro, Schifano, Warhol, seguendoli negli studi mentre lavoravano sulle opere, immortalando gli aspetti intimi e privati delle loro azioni, facendoci vivere la genesi delle loro creazioni.

Amendola ha acquisito una tale sensibilità nell’osservare le cose, gli insiemi come i dettagli, che sa restituircele con forme e dimensioni dense di suggestioni e sempre originalissime. Ed è proprio tutto questo che vuole raccontare ai giovani di Grosseto il prossimo 5 dicembre, quando incontrerà gli studenti di quelle scuole in cui la fotografia è una base fondamentale nei piani di studio, il Tecnico della Grafica e Comunicazione e il Liceo Artistico del Polo L. Bianciardi, nonché gli studenti che, in occasione della sua personale presso il museo archeologico d’arte sacra della Maremma hanno svolto l’attività di alternanza scuola lavoro: Polo liceale Pietro Aldi; Liceo Rosmini; Liceo Chelli e Polo tecnologico Manetti-Porciatti. E’ a loro che il maestro vuole raccontare come si può provare gioia ed entusiasmo nel fare il lavoro di fotografo, insegnando che l’arte, se basata su ricerca, studio, rigore, è uno dei mestieri più affascinanti al mondo.

La mostra di Aurelio Amendola, allestita a Grosseto, al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma e al Museo Diocesano è visitabile fino a venerdì 7 dicembre, tutti i giorni dalle 9 alle 14. Ingresso Libero. Fino al 7 dicembre sarà possibile visitare anche la mostra di Omar Galliani: Teofanie, presso Clarisse Arte tutti i gioni, dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Le due esposizioni sono state allestite nell’ambito della Settimana della Bellezza 2018 promossa dalla Diocesi di Grosseto e da Fondazione Crocevia, con la coorganizzazione di Comune di Grosseto, Polo Universitario Grossetano, la prestigiosa partecipazione del quotidiano “Avvenire” e del suo mensile di arte e cultura “Luoghi dell’Inifinito” e la preziosa collaborazione di Fondazione Grosseto Cultura con Clarisse Arte e del Museo archeologico e d’arte Sacra della Maremma.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!