Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
libri_generica_2014_mod

Il Festival Resistente presenta “Quel che non sai di me”: il racconto della Maremma in guerra

13/07/18

EVENTO GRATUITO
: Città di Follonica Follonica, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

FOLLONICA – «In continuità con l’edizione del Festival Resistente di Follonica 2018, e per creare un ponte che ci condurrà all’edizione del 2019, a partire da questo mese proporremo una serie di eventi che si protrarranno fino alla primavera del prossimo anno» ad annunciarlo è l’organizzazione del Festival Resistente.

Si comincia venerdì 13 luglio, a partire dalle 19, con la presentazione del libro Quel che non sai di me, romanzo d’esordio della grossetana Silvia Meconcelli.

«La finalità è duplice – sottolineano gli organizzatori – da una parte, animare la città con una serie di iniziative legate al tema della memoria storica della Resistenza e a tutti quegli aspetti della contemporaneità che ne costituiscono la sua eredità civica, politica e sociale; dall’altra, dare vita ad occasioni di raccolta fondi per integrare le risorse destinate al sostegno della manifestazione, con l’obiettivo di arricchire il calendario di nuove e più articolate iniziative».

“Quel che non sai di me” narra del rapporto di Nina con sua madre. Nina è cresciuta a Grosseto tra le macerie dopo il bombardamento del 26 aprile 1943, quando gli aerei statunitensi colpirono il cuore della Maremma e centinaia di grossetani furono costretti a stravolgere le proprie esistenze. Nina è ormai una donna adulta, forte e realizzata, che assiste l’anziana mamma ripercorrendo quegli anni tragici e mettendo a nudo le tante domande rimaste appese senza una risposta in una situazione familiare difficile. E’ un viaggio dentro la memoria quello di Nina, che finalmente si confessa e non ha più paura di una replica o di un giudizio della madre, arrivando al resoconto finale, al faccia a faccia con il legame più forte e spesso più difficile tra tutti quelli familiari, che avvicina e lega per sempre le persone a chi ha dato loro la vita.

Il libro, cerca di descrivere il tessuto sociale degli anni del dopoguerra, in Maremma, la bellezza dei tempi passati, delle occasioni perdute di conoscersi meglio, della vita semplice di famiglie numerose, dove la quotidianità era fatta di duro lavoro in campagna e un piatto caldo in tavola. Racconta anche la lotta per la libertà dall’oppressione nazifascista e rievoca alcuni fatti storici reali, come l’Eccidio di Maiano Lavacchio, la liberazione di Grosseto e i bombardamenti degli americani.

Finalista al Premio Letterario Nazionale “Bukowski” 2017 (sez.inedito), terzo classificato al Premio Letterario Nazionale “Giovane Holden” 2017, (sez.inedito) e finalista al Premio Letterario Città di Siena (sez. edito), il romanzo verrà presentato dalla giornalista Clelia Pettini presso Nudo e Crudo – Birreria Maremmana di Follonica.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!