Quantcast
gruppo Bam

I maremmani “invisibili” e la loro storia: il concerto dei Bam al Cassero senese

28/08/21

EVENTO A PAGAMENTO
:
  • casseroindanza@gmail.com
  • Tel. 335 3765469

GROSSETO – Dopo il successo di Vivi Le Mura, torna al Cassero senese un nuovo evento speciale da non perdere. E’ “Rosso di sera” la serata concerto dei B.A.M., con degustazione di vino offerta dall’Azienda agricola Del Nudo.

Sabato 28 agosto alle 21.30 andrà in scena il recital “Invisibili” in cui è raccontata la storia della Maremma e delle genti diverse che hanno abitato questa terra e che, difendendo la propria vita dalla fame, dagli stenti, dalla fatica, hanno compiuto atti degni di essere ricordati.

Si tratta di undici canzoni dedicate ai personaggi della nostra Maremma – il ciclista, il sarto che sognava un mondo ideale mentre tagliava e cuciva gli abiti dei signori, il carrettiere che immaginò una società perfetta e caritatevole – accompagnate da brevi letture introduttive. Sul palco ci saranno gli straordinari musicisti del gruppo: Alessandro Ramacciotti (Chitarra, Mandolino, Bouzouki e voce), Arturo Giordano (Percussioni), Angelo Fucci (Contrabbasso), Enrico Ciolini (Tastiere) Aldo Milani (Sax e Flauto) e Andrea Lagi (Tromba e Flicorno) che eseguiranno i brani: Mite terra, Il pezzo mancante, Re David, Potassa, Verso la Spagna, Canzone per coro e ciclista, L’utopia del sarto, La confraternita dello scorpione, Sottosopra, NOF4 e Invisibili.

“Rosso di sera” sarà anche l’occasione per lanciare Nextage il progetto – ideato da Concorda in collaborazione con l’Istituzione Le Mura di Grosseto con il contributo di Fondazione CR Firenze, sulla scia di Cassero in Danza – per valorizzare attraverso la danza contemporanea la città di Grosseto a partire da uno dei suoi luoghi simboli: il Cassero senese.

“La prima delle iniziative di Nextage è il progetto “Cassero58100” nato per recuperare la memoria storica della città. Si tratta di un portale dedicato alla città e al suo cuor pulsante – Il Cassero senese – all’interno del quale saranno visibili le video-testimonianze delle persone più anziane della città che ci consegneranno il loro toccante ricordo di alcuni degli avvenimenti che hanno segnato la storia di Grosseto – spiega Marcello Valassina direttore di Concorda e coordinatore del progetto – partiremo da quella che è conosciuta come la strage di Pasquetta del 26 aprile 1943, il tragico bombardamento ad opera degli alleati in cui persero la vita 134 perone – tra cui molti vecchi e bambini – e su cui non è stata ancora fatta chiarezza. Ricostruiremo quei tragici istanti e le conseguenze che ebbero su tutta la cittadinanza, attraverso i ricordi emozionanti di volti noti e meno noti della città. Ma soprattutto lanceremo una call a tutti coloro che vorranno consegnarci la loro memoria per dare vita ad una mediateca della memoria collettiva che rischia di andare perduta e di cui vogliamo essere i custodi”.

Ingresso 8 euro.

Prenotazione obbligatoria – Green Pass 335 3765469 – 0564 488083/4 casseroindanza@gmail.com

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!