Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
lavoro edilizia 2013 sicurezza

Giornata nazionale dell’Anmil a Grosseto: «Attenzione puntata sugli infortuni sul lavoro»

08/10/17

EVENTO GRATUITO
:

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – È all’insegna dello slogan “Cambiamo la storia” che ANMIL intende promuovere la 67ª Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro che sarà celebrata domenica 8 ottobre in tutta Italia, grazie all’attivazione delle 106 Sezioni presenti sul territorio.

La manifestazione, che annualmente vede il coinvolgimento di circa 50.000 persone tra soci e familiari, rappresenta un momento di confronto e di impegno delle istituzioni nazionali e locali con una sola finalità: partecipare alle varie celebrazioni per sviluppare la cultura della prevenzione degli incidenti sul lavoro e aumentare la tutela delle vittime di infortuni e dei loro familiari.

Purtroppo, stando agli ultimi dati INAIL, la situazione resta allarmante con un andamento altalenante delle denunce sia degli infortuni che delle malattie professionali sia di quelli con esito mortale. Già nei primi sette mesi dell’anno sia gli infortuni che i morti sul lavoro sono cresciuti in misura, rispettivamente, dell’1,3% e del 5,2% rispetto allo stesso periodo 2016. In particolare, tra il 1° gennaio e il 30 luglio 2017 sono stati denunciati circa 380.000 infortuni, con un incremento di quasi 5.000 unità rispetto ai 375.000 circa dello stesso periodo dell’anno precedente. La crescita degli infortuni sul lavoro risulta più consistente tra quelli cosiddetti “in occasione di lavoro”, aumentati di quasi 3.000 casi, rispetto a quelli “in itinere” (+2.000 casi circa). Ancora più preoccupante risulta l’andamento delle denunce degli infortuni mortali che dai 562 casi dei primi 7 mesi 2016 sono passati ai 591 dell’analogo periodo 2017: vale a dire 29 vittime del lavoro in più. L’incremento dei decessi risulta praticamente equiripartito tra quelli “in occasione di lavoro” cresciuti di 14 unità e quelli “in itinere” dove l’aumento è stato di 15 unità.

“Questi dati su cui si discuterà dell’andamento a livello locale durante i lavori della cerimonia civile come punto di partenza per riflettere con le istituzioni, pur se ancora provvisori, non possono non destare forte preoccupazione, in quanto prospettano una quasi certa ed inaspettata inversione del positivo trend storico dell’andamento infortunistico nel nostro Paese e nel nostro stesso territorio – afferma il presidente territoriale ANMIL Graziano Campinoti – ci aspettiamo, dunque, in occasione di questa giornata, di poter avere un confronto con le istituzioni locali di cui auspichiamo la massima partecipazione per individuare politiche di prevenzione più efficaci insieme ad azioni di controllo e sanzionatorie più adeguate”, conclude il presidente Campinoti.

La sezione di Grosseto ha previsto l’organizzazione delle manifestazioni locali a Grosseto con il seguente programma:

Ore 8.15 Ritrovo in Piazza Nazioni Unite.

Ore 8.30 Deposizione Corona alloro al Monumento ai Caduti del Lavoro Piazza Nazioni Unite.

Ore 9.30 S. Messa in suffragio dei Caduti sul Lavoro officiata dal Vescovo di Grosseto Mons. Rodolfo Cetoloni nella Cattedrale di San Lorenzo (P.zza Duomo).

Ore 10.30 Corteo accompagnato dalla Società Filarmonica “Città di Grosseto” lungo Corso Carducci.

Ore 11.00 Cerimonia civile nella Sala Friuli della Parrocchia di S. Francesco (Via Andrea da Grosseto). Oratore ufficiale Dott. Paolo Bellofiore Medico Legale ANMIL.

Prolusione del Presidente territoriale ANMIL Graziano Campinoti e consegna dei Brevetti e Distintivi d’Onore da parte delle Autorità presenti.

Ore 13.00 Pranzo sociale nell’Istituto Alberghiero Isis Leopoldo II di Lorena (Via Filippo Meda).

Per maggiori informazioni sulla Giornata e sulle manifestazioni locali consultate il sito www.anmil.it oppure telefonate al numero verde 800.180943.

 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!