Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Napoli sotterranea

“Geomatica e Beni Culturali”: ad Alberese appuntamento a sabato

20/10/18

EVENTO GRATUITO
: Alberese Alberese, GR, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

 

 ALBERESE – “Geomatica e Beni Culturali”, evento di rilevanza culturale già inserito nel programma del 2018 – Anno Europeo del Patrimonio Culturale, avrà luogo sabato 20 ottobre dalle ore 14,30 presso il Granaio Lorenese, Loc. Spergolaia, Alberese (Gr), e ospiterà l’eccellenza della tecnologia e delle esperienze italiane sul tema.

Promossa da ACAS3D srs e  Hera srl, “Geomatica e Beni Culturali” porta ad un pubblico generico, oltre che di addetti ai lavori, accademici e professionisti con crediti da parte degli Ordini Professionali coinvolti, quanto di meglio la tecnologia offra a livello di ultima generazione in termini di comunicazione, interpretazione, dialogo e racconto a beneficio della ricerca, della storia, dell’interpretazione, del coinvolgimento, di accessibilità e di promozione territoriale a partire dalla fruizione dei beni culturali.

‘Geomatica e Beni Culturali’ assieme ad ‘Archeologia e Accessibilità’ – conviviale sull’accessibilità ai siti archeologici e ai musei che si terrà la sera precedente come evento ‘informale’ introduttivo – con il suo format di engagement sul territorio vuole mettere in evidenza come oggi la geomatica, la realtà virtuale, la realtà aumentata, i linguaggi di gamification possano abbattere tutte le frontiere e aprire le porte ad un mondo vissuto spesso come erroneamente distante e ora sempre più vicino, accessibile e comprensibile.

Le nuove frontiere del linguaggio e della comunicazione a servizio della cultura sono in grado di avvicinare pubblico e ricerca, ci rendono possibile vivere e interpretare mondi lontani diversamente accessibili con la virtualizzazione il nostro ricco patrimonio culturale, una ricchezza a volte così distante e ora quanto mai avvicinabile. “Geomatica e Beni Culturali“, con l’evento di introduzione del 19 con “Archeologia e Accessibilità” che si terrà a Villa Passerini a Roselle Terme, Grosseto, località nota per la sua ricchezza  archeologica, in un format conviviale introdurrà ad addetti ai lavori, ad Istituzioni, ad appassionati e pubblico generico tematiche di accessibilità, innovazione, coinvolgimento, ricerca e tecnologia calando professionalità e promozione del territorio in uno stesso momento fatto di contaminazione e formazione allo stesso tempo.

“Geomatica e Beni Culturali” si ripropone di fare il punto della situazione a livello nazionale e focalizzare come comunicare tramite i grandi eventi sia possibile trovare una propria dimensione fatta di avanguardia, soluzioni, formazione, curiosità, benessere culturale, apprezzamento e promozione del territorio.

Illustrare quanto di più attuale nel panorama internazionale esista per lo sviluppo di modelli e piattaforme innovative per la divulgazione e la fruizione dei beni culturali(dal rilievo ingegneristico finalizzato allo studio ed alla virtualizzazione del bene culturale, al suo racconto e diffusione attraverso l’audiovisivo e il tour virtuale con  supporto di tecnologia multimediale sale immersive – multisensoriali e su smartphone, tablet, computer e web), mette in evidenza quanto la tecnologia a servizio dell’archeologia e della conservazione e divulgazione del Bene possa avvicinare il grande pubblico, essere di fondamentale importanza e strumento,  indispensabile per gli addetti ai lavori, il tutto raccontato direttamente dagli archeologi provenienti da tutta Italia, dai Musei, dagli Atenei e dai professionisti del settore.

La conferenza, moderata dal Prof. Stefano Adami, vedrà protagonisti eccellenze del mondo accademico nazionale e internazionale, istituzioni dove sono stati già compiuti dei lavori di digitalizzazione dei beni culturali, interventi di rappresentanti di importanti siti e/o musei nazionali che, oltre a descrivere le loro attività, racconteranno la loro esperienza e i vantaggi apportati al loro settore  dalla Geomatica.

Si parlerà di accademia, Digitalizzazione e Valorizzazione, Geomatica e Territorio, Geomatica e divulgazione digitale, Gamification, Tecnologie e Valorizzazione Culturale. Sempre a partire dal territorio, la chiusura dell’evento è demandata alla cura del Morellino Classica Festival per avvicinare ancora di più realtà culturali non sempre vissute come alla portata di tutti. Ma anche per portare sul territorio quell’attenzione che a volte sfugge per una fruizione di storia, ricchezza e patrimonio che fa di ogni realtà italiana il Bel Paese nel mondo.

Non mancheranno certo i prodotti della terra di Maremma perché sono momenti come questi che rendono possibile l’apprezzare il gusto e godere di quell’insieme che il bel paese è in grado di offrire: a sistema, a rete, in modo naturale e semplice ma intelligentemente ricostruito e proposto per una comunicazione efficace di quanto un territorio sia in grado di offrire.

 L’evento è già affiliato all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale: annoeuropeo2018.beniculturali.it/eventi/geomatica-beni-culturali/

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!