Quantcast
eventi Capalbio 2021

Ecco l’estate di Capalbio dedicata a Niki de Saint Phalle tra musica, cinema e letteratura 

26/06 » 27/06/21

:
  • Tel. 335 7504436

CAPALBIO – Musica, letteratura, cinema e spettacolo, uniti da un unico filo conduttore: l’arte e temi tipici di Niki De Saint Phalle. Sono questi gli ingredienti del cartellone estivo di Capalbio, promosso dal Comune insieme a Fondazione Capalbio e con il sostegno di molte associazioni e attività produttive attive sul territorio.

Si parte sabato 26 e domenica 27 giugno, nella restituita location dell’Anfiteatro del Leccio, che offre una vista spettacolare sul borgo di Capalbio, con la performance “Ascolto il tuo cuore, Capalbio” sabato.
La domenica sarà animata dal talk letterario con Imma Vitelli, Emmanuelle de Villepin, Neige de Benedetti e, a seguire dal primo dei tre concerti della Fabbrica Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma.
Tre appuntamenti, che si terranno tra Poggio del Leccio e la Tenuta Monteverro, pensati per lanciare la stagione in attesa dell’apertura della mostra “Il luogo dei sogni: il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle”, in programma dal 9 luglio al 3 novembre 2021.

«L’interesse di Fondazione Capalbio – spiega la presidente Maria Concetta Monaci – è rivolto a tutte le discipline: musica, letteratura, teatro, cinema, arte, convinta che la loro coesistenza possa generare grande interesse ed intersezioni imprevedibili. Anche in questo 2021 abbiamo voluto creare un cartellone ricco di eventi adatti a pubblici diversi, in perfetta sicurezza, che partendo dalla grande mostra di Niki de Saint Phalle ed il suo Giardino dei Tarocchi, avendo come file rouge i temi cari all’artista, vedrà impegnati importanti attori della cultura internazionale. Ringrazio il Comune per averci permesso di utilizzare, recuperandola, la struttura dell’Anfiteatro del Leccio».

Un calendario di eventi che porta lo spettacolo e l’arte in vari luoghi del territorio comunale. «Abbiamo deciso – spiega l’assessore al turismo Gianfranco Chelini – di restituire a Capalbio, con un piccolo investimento, anche l’anfiteatro del Leccio, in modo da restituire un bene comune, l’anfiteatro, che da troppo tempo non era in uso della comunità e ridare a cittadini e turisti la possibilità di apprezzare spettacoli e godere di una vista mozzafiato sul territorio, oltre a portare avanti vecchie e nuove collaborazioni che ci permetteranno di fruire di nuovo del sagrato della Chiesa di Borgo Carige, della splendida tenuta Monteverro e degli spazi di Capalbio Scalo».

Sono vari i fili che tesseranno la stagione estiva: la letteratura che si svilupperà attraverso una serie di talk letterari all’Anfiteatro del Leccio, con nomi importanti del panorama italiano, come Imma Vitelli (27 giugno), Sebastiano Mauri (18 luglio) Lorenza Pieri e Daniele Petruccioli (21 luglio), Michele Serra (25 agosto) e con la consueta kermesse Capalbio Libri, che torna dal 27 luglio al 4 agosto con il suo ricco programma di presentazioni e ospiti, per arrivare all’appuntamento con il Premio internazionale Capalbio a fine agosto.

Accanto ai libri arriva la musica con una serie di concerti che spaziano dal jazz di Danilo Rea (10 agosto), ai tre appuntamenti con “I concerti di Fabbrica Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma”, che nelle date del 27 giugno, 11 luglio e 1 agosto porterà l’opera nelle tre location di Poggio del Leccio, Borgo Carige e Tenuta Monteverro; a questo si aggiunge il cinema sul sagrato della chiesa di Borgo Carige con il premio internazionale Lux (il 14 e il 15 luglio e l’11 e il 12 agosto) e gli appuntamenti con Filminsieme (5, 10, 12, 19 e 23 luglio e 6, 9, 17,20, 23 e 27 agosto).

Il 26 luglio, sempre sul sagrato della Chiesa di Borgo Carige, è prevista una speciale proiezione del film “Dio salvi la Regina” di Andrés Arce Maldonado, scritto da Sibilla Barbieri.

«Anche quest’anno, grazie alla Fondazione, si arricchisce sempre di più il palinsesto estivo che consentirà ai capalbiesi e ai suoi ospiti di godere di spettacoli di altissima qualità – dichiara l’assessore alle politiche culturali, Patrizia Puccini – di questo siamo davvero orgogliosi».

Gli appuntamenti inaugurali di sabato 26 e domenica 27 giugno

“Ascolto il tuo cuore, Capalbio. Respirare la musica” è lo spettacolo in programma sabato 26 giugno, alle 20.30 nell’Anfiteatro del Leccio. Nicola Tescari, compositore, pianista e direttore d’orchestra, e Daniele Guaschino, compositore, con Neige de Benedetti, fotografa e scrittrice presenteranno una performance fatta da musiche originali che è un atto di amore per Capalbio e un dono agli spettatori di una esperienza ricca di suggestioni ed emozioni. Sarà l’evento ben augurante della nuova stagione e l’auspico del ritorno ad una normalità più consapevole, che si realizzerà anche grazie all’importante impegno di Andrée Ruth Shammah.

«Una sera d’estate – spiegano gli artisti in una nota sullo spettacolo – dopo un anno e più, in cui ci siamo visti, sia vicini che lontani, attraverso uno schermo. Degli sconosciuti, seduti uno affianco all’altra, all’aperto, al tramonto, protetti dagli ulivi di Capalbio, ascoltano una musica di Nicola Tescari pensata e suonata per quel luogo. Con Daniele Guaschino, che quella musica la cambia, ci gioca, ci porta lontani. Con Neige De Benedetti che ci riporta vicini, a respirare la musica, come ha voluto Andrée Shammah. Provare a rimanere. Con gli occhi negli occhi. Con l’intensità nel respiro. Con le orecchie abbandonate all’ascolto. Ascolta il tuo cuore, Capalbio».

Domenica 27 giugno, alle 18.30, l’Anfiteatro del Leccio del Leccio ospiterà il talk letterario con Imma Vitelli, Emmanuelle de Villepin, Neige de Benedetti che presentano “La Guerra di Nina” edito da Longanesi.
Alle 21, inoltre, sulla Terrazza della Tenuta Monteverro è in programma il primo dei Concerti di Fabbrica Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma, un percorso che dà la possibilità a nuovi talenti italiani e stranieri, già formati presso conservatori e accademie, d’inserirsi nel mondo dello spettacolo. Domenica 27 giugno, Agnieszka Jadwiga Grochala, Irene Savignano, Angela Schisano e Alessandro Della Morte accompagnati al pianoforte da Ramon Theobald, sotto la guida di Eleonora Pacetti, con la collaborazione del team creativo costituito da Giulia Randazzo e Giulia Bellé, presenteranno arie tratte da “Don Giovanni”, “Il Barbiere di Siviglia”, “Tosca”, “Lucia di Lammermoor” per 45 minuti di armonia tra i filari delle vigne, con la direzione organizzativa di Massimo Minnini.

Gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle norme anticovid, ad ingresso contingentato con prenotazione e contributo volontario per gli eventi musicali.

Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Capalbio 335 7504436.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!