Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
biscotto Roccalbegna Conad

Ecco come nasce il biscotto di Roccalbegna: per una volta i produttori lo sfornano a Grosseto

29/07/17

EVENTO GRATUITO
: Aurelia Antica Aurelia Antica, Via Aurelia Antica, Grosseto, GR, Italia - Inizio ore 9 - Fine ore 13

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Il biscotto di Roccalbegna è una delle eccellenze del nostro territorio, un presidio Slow food che anche Clodia Commerciale, proprietaria di tre punti vendita a marchio Conad in città, ha contribuito a creare, salvaguardando così una ricetta che le donne di Roccalbegna si tramandano di generazione in generazione, sin dal Medioevo. Ma anche rendendo accessibile al grande pubblico, presso i propri negozi, un prodotto che sarebbe stato difficile reperire.

Se il gusto, la tradizione gastronomica, sono una delle ricchezze di questo territorio, questo è un modo per contribuire alla giusta valorizzazione di questo stupendo territorio che è la Maremma grossetana.

Anche per questo, sabato 29 luglio, dalle ore 9 alle ore 13, presso la Conad che si trova nel centro commerciale Aurelia Antica, a Grosseto, chi vorrà potrà assistere alla nascita di questo biscotto tra i più prelibati della nostra provincia.

Il produttore Libero Conti effettuerà la cottura del biscotto di Roccalbegna direttamente nel reparto Forno del supermercato Conad. Un’occasione unica per parlare direttamente con il produttore, scoprire i segreti che stanno dietro a questa antica ricetta, assaggiare il biscotto caldo appena sfornato.

La ricetta: Biscotto salato di Roccalbegna. Ingredienti: 500 grammi di farina, un cubetto di lievito di birra, 150 grammi di olio extravergine di oliva, un bicchiere di vino bianco, 15 grammi di semi di anice. Lasciate i semi di anice in ammollo nel vino bianco per almeno due ore. Sciogliete il lievito di birra in acqua tiepida, poi incorporatelo alla farina e all’olio amalgamando con cura gli ingredienti. Unite anche i semi di anice e continuate ad impastare aggiungendo dell’acqua, fin quando il composto non avrà raggiunto una consistenza liscia e compatta. Suddividetelo in pezzetti da circa 300 grammi ciascuno dai quali ricaverete dei filoncini che modellerete con la tipica forma ad otto intrecciato. Cuocete i biscotti in abbondante acqua salata fin quando non verrano a galla, poi trasferiteli su una placca da forno precedentemente foderata di carta forno e proseguite la cottura a 250° per circa 45-50 minuti o comunque fin quando la superficie non avrà acquisito una invitante doratura. Fate freddare prima di servire in tavola.

Slow food: Il biscotto salato di Roccalbegna

 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!