Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
teatro ciliegio monterotondo

Cosa indirizza le nostre scelte? Al teatro del Ciliegio in scena “La Cerimonia”

18/03/18

EVENTO A PAGAMENTO
: Paese Monterotondo Marittimo, GR, Italia - Inizio ore 21.15
  • Tel. 339.8698181

Attenzione l'evento è già trascorso

MONTEROTONDO MARITTIMO – Cos’è che ci muove, ci fa scegliere, ci fa andare verso qualcosa o qualcuno? Cos’è che indirizza le nostre scelte? Quelle scelte che ci impongono di dire: non potevo fare diversamente?

In scena domenica 18 marzo al Teatro del Ciliegio di Monterotondo Marittimo (ore 21.15), lo spettacolo “La cerimonia” prende spunto da Edipo per interrogare il pubblico sul nuovo senso che assume il mito nella società contemporanea. Oscar De Summa – autore, regista e interprete (pluripremiato dalla critica) – lavorando sulle relazioni padre-madre-figlio-società, sulla base di centinaia di interviste realizzate con altrettanti teenager, indaga così il rito di passaggio dall’infanzia all’età adulta e i modi in cui il disagio adolescenziale spesso si riversa in atti di violenza, pornografia, anoressia e atteggiamenti anaffettivi. Con la sua cifra beffarda e autoironica piena di pathos e intelligenza, in perfetto equilibrio tra comico e tragico, De Summa ambienta la storia de “La Cerimonia” a fine anni ’90 scandendola con una potente colonna sonora (si spazia tra Skunk Anansie, Moby, Radiohead, Green Day, Massive Attack, Manu Chau, Portishead, Tori Amos, e altri). Con lui saranno in scena Vanessa Korn, Marco Manfredi e Marina Occhionero.

Edi, adolescente capace ma demotivata, sopravvive con freddezza alle continue schermaglie dei suoi genitori. Ad alleggerire e scompigliare il nervoso clima domestico, la presenza intermittente di un simpatico quanto eccentrico zio, saggio dispensatore di consigli. Edi è protagonista e narratrice, eroina suo malgrado del dramma indolente dei nostri tempi, in cui la mollezza, l’abbondanza e la frustrazione stanno negando ogni possibilità di tragedia. Ed è proprio una tragedia quella che la ragazza cercherà di realizzare, come a far sì che l’eterno scontento di cui si alimenta la sua stagnante famiglia recuperi almeno una sorta di dignità.

Lo spettacolo affonda le mani nei temi che toccano tutti noi da vicino: la precarietà economica, la crisi d’identità, la perdita dei padri, lo sgretolamento dei valori, i traumi personali, l’apatia, la noia, il rapporto con gli altri, gli echi della classicità che con difficoltà riusciamo a decifrare-valorizzare nel presente.

Biglietti: intero 10€, ridotto 8€. Prevendita sabato 17 marzo dalle ore 10 alle ore 12 presso il Comune di Monterotondo M.mo (piano terra). Info e prenotazioni telefoniche a partire da martedì 13 marzo al 339.8698181 (dalle 16 alle 19).

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!