Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Pitigliano

Compagni nel cammino: ecco la mostra sui bastoni da pastore degli Appennini e della Maremma

16/07 » 31/08/17

EVENTO GRATUITO
: Paese Pitigliano, GR, Italia
  • museo@comune.pitigliano.gr.it
  • Tel. 389.5933592

Attenzione l'evento è già trascorso

PITIGLIANO – I musei civici di Pitigliano in collaborazione con l’EtnoMuseo Monti Lepini di Roccagorga e il Museo della terra di Latera presentano la mostra temporanea “Compagni nel cammino bastoni pastorali degli Appennini e della Maremma”. Interpretare il legno: mani abili e gesti sapienti svelano volti umani o corpi di animali. Figure liberate attraverso l’intaglio si scoprono nei suggestivi bastoni dei Monti Lepini, abruzzesi e maremmani.

Se pensiamo ai bastoni in uso nella società occidentale contemporanea, facilmente li associamo a problemi legati alla capacità motoria, il loro utilizzo viene perlopiù concepito in funzione di sostegno. In ambito agropastorale lepino, abruzzese e maremmano, ancora oggi è in uso la pratica di ricavare artigianalmente bastoni da rami di albero. I pastori di questi territori sanno nel tempo giusto (di luna calante) ricavare da semplici rami (di castagno, ciliegio, ornello, nocciolo) rigidi o flessibili, dritti o ricurvi, comunque sgrossati e ripuliti, strumenti dalle diverse funzioni e dalla suggestiva forma.

La peculiarità di questi bastoni è sicuramente la lavorazione, gli intarsi, che caratterizzano l’impugnatura. Proprio in questo punto sono visibili figure antropomorfe e zoomorfe che si rileva-no grazie alla grandi capacità dell’intaglio e dell’interpretazione dei segni naturali del ramo. I bastoni, così realizzati, venivano e in parte vengono, utilizzati, non solo come sostegno nel cammino ma anche come indispensabili strumenti di comunicazione con il gregge. Per colpire sulla groppa animali troppo ritardatari; per incitarli ad andare avanti attraverso rumori improvvisi battendo il bastone per terra; per orientare le greggi da lontano con il lancio del bastone che, dove atterra, viene a creare virtuali ostacoli, dalle pecore considerati sbarramenti.

Provenienti dalla collezione di Vincenzo Padiglione, i bastoni da pastore sono distribuiti in tre aree espositive lungo il percorso del Museo.

La mostra, aperta fino al 31 agosto 2017,  è visitabile durante gli orari di apertura del Museo e compresa nel biglietto di ingresso.

Sede: Museo archeologico all’aperto Alberto Manzi, Strada Provinciale 127 Pantano (Pitigliano)

Inaugurazione: Domenica 16 luglio 2017, ore 18.00

Informazioni:

Coop. Soc. ZOE – 389.5933592 oppure e-mail: museo@comune.pitigliano.gr.it

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!