Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
mura medicee foto 600

Come riprogettare il centro storico di Grosseto: tre giorni di incontri per ascoltare i cittadini

28/10 » 30/10/15

EVENTO GRATUITO
: Mura medicee Mura Medicee, Piazza B. Mensini, Grosseto, GR, Italia
  • eleonora@scuolapermanenteabitare.org

Attenzione l'evento è già trascorso

Entra nella sua fase operativa il laboratorio “Riabitare il patrimonio” un progetto per Grosseto. Nei giorni mercoledì 28, giovedì 29, venerdì 30 ottobre, la Scuola Permanente dell’Abitare in collaborazione col Comune di Grosseto, l’Università degli Studi di Firenze, Scuola di Architettura-DIDA e l’Università degli Studi G. d’Annunzio di Chieti-Pescara, Dipartimento di Architettura, organizza a Grosseto un esperimento urbano che intende colmare la distanza tra chi progetta e chi abita.

Presso la troniera sotto il Cassero Senese messa a disposizione dal Comune di Grosseto, si terranno tre giorni di confronto e dibattito sulla ri-progettazione del centro storico grossetano attivando la prima fase di “ascolto” con la cittadinanza.

Il laboratorio parte dalla consapevolezza che ‘abitare’ è un bisogno primario e collettivo, che l’architettura deve essere un gesto collettivo che attraverso la progettazione partecipata attiva un processo di condivisione delle necessità, degli scopi del progetto, di quello che può essere innescato a livello dei comportamenti, di come l’opera deve essere utilizzata e conservata.

“Riabitare il patrimonio” un progetto per Grosseto costituisce un laboratorio urbano senza
precedenti, durante il quale, cittadini, ingegneri, architetti, geometri, tecnici comunali e amministratori daranno il via a un processo partecipativo in tre fasi distinte: ascolto, progettazione, condivisione. Gli studenti di architettura delle Università di Firenze e di Pescara avranno il compito di interpretare i sogni dei cittadini dimostrando che l’architettura è in grado di sviluppare progetti capaci di influenzare possibili nuovi e migliori comportamenti, attivare processi capaci di concretizzare l’utopia mediante la condivisione, lavorando su un campo di variabili esistenti, concrete e reali.

La Scuola Permanente dell’Abitare propone un esempio di progettazione partecipata in cui le persone, che hanno memoria storica della città, ne vivono quotidianamente i suoi spazi e la sua trasformazione, sono chiamate a intervenire in modo attivo, apportando il loro contributo di idee ed esperienza per lo sviluppo di una città capace di rispondere alle aspettative di chi la abita.

Il workshop proseguirà sabato 30 ottobre e domenica 1 novembre a Montalcino, presso OCRA, l’Officina Creativa della Scuola Permanente dell’Abitare dove gli studenti e i tutors inizieranno la fase progettuale interpretando le proposte e i contributi della cittadinanza e le suggestioni che gli sono state trasferite.

Il laboratorio sul riuso dei contenitori storici di Grosseto sarà oggetto di un lavoro di ricerca e di progettazione che continuerà all’interno dei dipartimenti della Facoltà di Architettura di Firenze e di Pescara, il cui risultato verrà restituito ai cittadini in incontri pubblici previsti per Marzo 2016.

 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!