Quantcast
Il caso Braibanti

Clorofilla film festival: al cinema Stella “Il caso Braibanti”

27/10/21

:

GROSSETO – Proseguono al cinema Stella le proiezioni di documentari selezionati per il concorso del Clorofilla film festival. Il festival di cinema promosso da Legambiente, che ha il contributo della Fondazione CR Firenze, domani, mercoledì 27 ottobre alle 21.15 propone “Il caso Braibanti” di Massimiliano Palmese e Carmen Giardina, che sarà presente in sala. Il documentario è presentato insieme a Festival Resistente e Cinema Stella. Ad introdurre la serata Simone Ferretti, presidente Associazione Festival Resistente e Comitato Arci Provinciale di Grosseto.

Partigiano, poeta, drammaturgo, Aldo Braibanti è ricordato soprattutto per il processo a cui fu sottoposto con l’accusa di aver plagiato il ventunenne Giovanni Sanfratello. Dietro questa accusa c’era la famiglia Sanfratello, che non accettava l’omosessualità del figlio. Il processo si aprì a Roma nell’estate del 1968, proprio mentre nel mondo infiammava la Contestazione e si lottava per nuove libertà e diritti. Pasolini, Morante, Moravia, Eco, Pannella si schierarono in sua difesa. Ripercorre la vita di Aldo Braibanti il nipote Ferruccio, con la partecipazione di Piergiorgio Bellocchio, Maria Monti, Lou Castel, Dacia Maraini, Elio Pecora, Alessandra Vanzi, Giuseppe Loteta, Stefano Raffo.

Il documentario ha vinto molti premi tra cui il Nastro d’argento 2021, il premio speciale al Florence Queer Festival, il premio del pubblico alla Mostra del Nuovo cinema di Pesaro.

“Un bel documentario contro l’omofobia – commenta la giornalista di Repubblica, Anna Bandettini- A stupire, mentre si guardano le immagini del documentario ‘Il caso Braibanti’, è che non sia stato realizzato prima, che nessuno finora avesse pensato a rievocare quella vicenda drammatica e ingiusta: il processo-farsa che nell’Italia del 1968 si svolse contro Aldo Braibanti. Quella vicenda drammatica, fotografia di una Italia cupa e oscurantista, è stata ricostruita ora in questo documentario dal sapore civile.”

Ingresso 5 euro con green pass

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!