Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
anfiteatro roselle scavi

Canti e suoni della tradizione maremmana: appuntamento a Roselle con aperitivo e visita agli scavi

07/10/18

EVENTO GRATUITO
: Roselle Roselle, GR, Italia - Inizio ore 17,00
  • Tel. 380 1062486

Attenzione l'evento è già trascorso

ROSELLE – Prosegue il 7 ottobre prossimo nell’area archeologica di Roselle l’iniziativa “Maremma Canti e suoni della tradizione. Serata fra le vestigia di Roselle” realizzata dalla Associazione Maremma Cultura Popolare, con la Pro Loco di Roselle, in stretta collaborazione con l’Area Archeologica Nazionale di Roselle, e l’Università di Siena.

A partire dalle ore 15.00 sino alle ore 20.00 avrà luogo l’evento che prevede la presenza di Gruppi e personaggi della tradizione, fra cui il cantastorie Mauro Chechi, la cantante folk Lisetta Luchini e alcuni poeti estemporanei. L’ingresso all’area di scavo è gratuito e la serata sarà allietata da un buffet con degustazione dei prodotti tipici della Maremma.

La visita guidata all’area archeologica verrà condotta dal prof. Andrea Zifferero e dagli archeologi del team di ricerca; a loro si uniranno le varie espressioni della tradizione canora maremmana che insieme ai prodotti e piatti tradizionali saranno una ulteriore preziosa occasione per far conoscere l’entroterra culturale che ha plasmato nei secoli il carattere della gente di Maremma e la tipicità di un territorio, forte delle sue bellezze naturali e culturali. La città etrusco-romana di Roselle, in gran parte ancora da scavare e conoscere, rappresenta il passato remoto e le radici più profonde di questa storia che continua ancora oggi ad incuriosire.

Dare valore alla tradizione, in una provincia come la nostra, significa far conoscere le radici delle comunità locali, i “transiti culturali”, il lavoro di un tempo spesso legato all’agricoltura, alle bonifiche, agli allevamenti. A proposito di Maremma, Geno Pampaloni scriveva:”Credevamo che la salvezza sarebbe venuta dall’agricoltura. Non avevamo previsto quello che avrebbe cambiato davvero la Maremma, lo sviluppo turistico”.
Ecco la particolarità della Maremma grossetana: Turismo – Cultura – Agricoltura.

Per dare consistenza e continuità a questo rapporto ‘naturale’ occorre includere nei programmi di accoglienza anche la “Cultura popolare” cioè quella cultura che si basa sulla memoria orale, fatta di canti e suoni, di poesia in ottava rima, di racconti.
L’iniziativa è resa possibile grazie al patrocinio e contributo della Regione Toscana, al sostegno della Banca Tema di Credito Cooperativo e della ditta Nannoni Grappe che hanno permesso di condividere emozioni e saperi antichi nella suggestiva cornice del parco archeologico. I visitatori saranno accolti dal direttore, Maria Angela Turchetti, e dal personale dell’antica Città di Roselle.
Per il concerto e degustazioni prenotazioni e informazioni al n. 380 1062486.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!