Quantcast
Giacomo Moscato, Francesca Ventura, Luca Scognamiglio

Anno dantesco: “Le meravigliose donne” del Sommo Poeta in uno spettacolo teatrale

24/07/21

:
  • Tel. 0564.633099

SORANO – Il laboratorio teatrale Ridi Pagliaccio e I Sogni in Teatro sono lieti di annunciare che sabato 24 luglio, alle ore 21.30, nella splendida cornice della piazza d’Armi della Fortezza Orsini di Sorano, andrà in scena la prima nazionale dello spettacolo “Le meravigliose donne di Dante” con Francesca Ventura, Giacomo Moscato e Luca Scognamiglio.

Il reading e storytelling dantesco, arricchito dalle musiche di scena dei Pink Floyd, inizierà proprio a Sorano un tour che lo porterà a toccare tre regioni italiane: Bolsena (VT), Porto Santo Stefano, San Salvo (CH), Tatti (GR), Sovana (GR) e, in autunno, Roma.

Lo spettacolo

Tra gli innumerevoli prodigi letterari della Commedia dantesca, c’è sicuramente la creazione di alcuni tra i più straordinari personaggi femminili della storia della letteratura: oltre a Beatrice – musa per eccellenza del Sommo Poeta – Francesca da Rimini, Pia de’ Tolomei, Sapia Salvani, Matelda, Piccarda Donati sono solo alcune delle meravigliose donne rese immortali dalla penna di Dante Alighieri.

Questo spettacolo, mediante l’affascinante affabulazione dello storytelling dell’antica tradizione della narrazione orale e la suggestiva musicalità della lettura teatrale, dà voce e vibrazione alle splendide figure femminili che lo popolano. Storie di donne tradite e offese si alternano a storie di donne audaci e coraggiose che emergono dalle pagine immortali della Commedia con la loro forza, mestizia, indipendenza, sopportazione, tenacia, complessità, armonia, dolcezza… l’immensa varietà e bellezza, insomma, dell’universo femminile.

In questo contesto, le voci di Francesca Ventura e Giacomo Moscato danno corpo ai personaggi, alternandosi, intrecciandosi, sovrapponendosi e creando – insieme alle musiche di scena – una sinfonia di parole emozionante e coinvolgente.

Nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, mentre il mondo accademico dell’intero pianeta rivaluterà la straordinaria valenza culturale e letteraria del più grande poeta italiano della storia, il teatro avrà il compito di (ri)portare negli animi di tutti la potenza emozionale dell’opera dantesca, capace, oggi come settecento anni fa, di suscitare brividi, sorrisi e lacrime, in un turbinio di sentimenti che solo la grande Letteratura sa donare.

L’ingresso è gratuito, info e prenotazioni 0564.633099.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!