Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
libro Clelia

“Anime sospese” a Ribolla si parla di accoglienza ai migranti con il libro di Clelia Pettini

06/05/16

EVENTO GRATUITO
: Ribolla Ribolla, GR, Italia - Inizio ore 17.30

Attenzione l'evento è già trascorso

RIBOLLA – L’accoglienza dei migranti a Roccastrada sarà al centro dell’iniziativa in programma venerdì 6 maggio, alle ore 17.30, nell’ex cinema di Ribolla, partendo dalla presentazione di ‘Anime sospese’ di Clelia Pettini. Il libro propone una raccolta di storie sull’esodo dei nuovi migranti, raccontate attraverso la loro voce e quella degli operatori dei centri di accoglienza di Grosseto e dintorni, e punta a stimolare una riflessione su un fenomeno epocale, sotto l’aspetto sociale e culturale, che anche il Comune di Roccastrada sta gestendo sul proprio territorio con un coinvolgimento attivo dei migranti nella vita della comunità locale.

L’iniziativa fa parte del cartellone di eventi ‘La miniera a memoria’ dedicato al 62esimo anniversario della tragedia mineraria del 4 maggio 1954 e sarà moderata da Massimiliano Marcucci, presidente della Fondazione Bianciardi. Oltre all’autrice, saranno presenti il direttore del Coeso Sds, Fabrizio Boldrini, rappresentanti dell’associazione ‘Partecipazione e sviluppo’ e il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola, che porterà un contributo sull’accoglienza dei migranti a Roccastrada e sulla sua recente visita a Riace, in provincia di Reggio Calabria, come membro della delegazione Anci guidata dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. Nello stesso giorno, alle ore 21, l’ex cinema di Ribolla ospiterà lo spettacolo teatrale “La prova generale”, curato dalla Compagnia dell’Anello, il cui ricavato sarà devoluto in favore della scuola di Ribolla.
Il libro ‘Anime sospese’ cerca di raccontare attraverso la voce di alcuni protagonisti, allontanando pregiudizi e preconcetti e senza voler dare spiegazioni al fenomeno sociale che sta modificando e modificherà ancora profondamente l’idea del mondo. Attraverso le vicende dei migranti e degli operatori che li accolgono, Clelia Pettini prova, infatti, a mettere in evidenza le luci e le ombre del modello di accoglienza attuale, prima di concludere con una serie di luoghi comuni sulla migrazione e l’accoglienza e alcuni dati utili per comprendere la portata del fenomeno e le sue ripercussioni a livello sociale e culturale che coinvolgono anche i territori in cui i migranti vengono accolti.
L’autrice, Clelia Pettini, è giornalista professionista, laureata in Scienze della comunicazione e Teoria della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi e lavora come freelance occupandosi, principalmente, di uffici stampa e comunicazione. Ha collaborato con quotidiani e riviste toscane e, dal 2008, si occupa di sociale e immigrazione.
Informazioni. “La miniera a memoria” è promossa dal Comune di Roccastrada in collaborazione con Coeso SdS, Parco Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane, Provincia di Grosseto, Regione Toscana, Fondazione Bianciardi e la partecipazione di numerose associazioni locali. Per informazioni sui singoli eventi, è possibile contattare anche il Comune di Roccastrada al numero 0564-561229 oppure la Porta del Parco di Ribolla al numero 0564-578033.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!