Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Val delle Rose

Al via Morellino Classica Festival: la stagione estiva si apre a Val delle Rose

30/06/18

EVENTO A PAGAMENTO
: Val delle Rose Val Delle Rose, Grosseto, GR, Italia - Inizio ore 19.00

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – Primo concerto d’estate, il settimo di questa ricchissima stagione musicale di Morellino Classica Festival, iniziata in primavera: ad ospitarlo è l’incantevole scenario di Val delle Rose in Località Poggio La Mozza. Ad allietare l’atteso appuntamento fatto di grande musica, pregiato vino, delizioso cibo e natura incontaminata sarà Stefano Di Battista uno dei più grandi sassofonisti italiani, accompagnato dall’originalissima voce di Nicky Nicolai.

Stefano Di Battista ha iniziato a studiare il sassofono all’età di 13 anni in una banda di un piccolo quartiere, composta principalmente da ragazzini. E’ qui che, fino all’età di 16 anni, Stefano ha sperimentato quella che sarebbe diventata una delle qualità essenziali della sua musica: l’allegria. All’età di 21 anni incomincia a suonare in gruppi di vario genere e nel ’92 si trova per caso a suonare al Calvi Jazz Festival; è lì che incontra per la prima volta dei musicisti francesi, primo fra tutti Jean-Pierre Como che lo invita a suonare a Parigi: “…quando sono arrivato in Francia, avevo l’impressione di essere nato lì. In Italia avevo l’impressione di non esistere…” racconta il musicista. E’ il 1994 e la sua carriera decolla a Parigi. Si stabilisce nella città e inizia una collaborazione con Daniel Humair e J.F. Jenny Clark, suona con i musicisti americani Jimmy Cobb, Walter Brooker, Nat Adderly. Pilastro dei vari gruppi di Aldo Romano, membro del sestetto di Michel Petrucciani, Stefano incomincia a pensare alla realizzazione di un progetto a suo nome. Nel ’97 il suo primo album per la Label Bleu, dal titolo “Volare”. Nel ’98 arriva il suo primo ingaggio per la storica Blue Note, per la quale inciderà l’album “A prima vista”. Nel luglio del 2000, la registrazione di un disco magistrale dove Stefano è affiancato dall’incomparabile presenza di Elvin Jones alla batteria (il leggendario batterista di John Coltrane), Jacky Terrasson al piano e Rosario Bonaccorso al contrabbasso. Il disco, dall’omonimo titolo, uscirà poi nell’ottobre 2000. Il nuovo disco, oltre ad avere grandi riconoscimenti da parte della critica internazionale, ha vinto il prestigioso premio francese Telerama, classificandosi al primo posto nelle classifiche europee come disco più venduto. Vincitore nel 2005 del Festival di San Remo con Stefano Di Battista Jazz Quartet e Nicky Nicolai, accresce la sua popolarità verso il grande pubblico.

Nicky Nicolai è nata a Roma da genitori estranei all’ambiente artistico. Si iscrive al Conservatorio Piccinni di Bari nel 1992 e studia Canto Lirico con Lucia Vinardi conseguendo il diploma di canto nel 1999. Nel 1996 fa parte del cast del musical ‘La bella e la bestia’ con la regia di Luciano Cannito. Nel 1998 fa parte del cast del musical ‘L’Altra Cenerentola’ con la regia di Tony Cucchiara. Nel 2001 compone con Stefano Di Battista il brano “Roma io senza te” per un video musicale voluto da Walter Veltroni, sindaco di Roma, che promuove nel mondo la città eterna. Nel 2002 partecipa alla Rassegna “Le Signore del Jazz” del teatro dell’Opera di Roma a fianco di Maria Pia De Vito, Barbara Casini e Karin Schmidt. Con la complicità del marito Stefano Di Battista, uno dei sassofonisti jazz più apprezzati in Italia e all’estero, la Nicolai seduce il pubblico con atmosfere vagamente retrò e cinematografiche. In alcuni casi ricorda il repertorio classico di Mina. Il suo primo album “Tutto passa”, è uscito nel 2004 su etichetta Virgin. Nel 2005, al suo debutto alla 55° edizione del Festival di Sanremo, vince con il brano “Che mistero è l’amore”, insieme a Stefano Di Battista Jazz Quartet.

La “Stefano Di Battista Jazz Quartet” nasce dall’incontro artistico e di vita tra Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, di recente uniti in matrimonio, con altri tre grandi musicisti della scena jazz italiana ed europea: Dario Rosciglione contrabbassista, Julian Oliver Mazzariella pianista, Amedeo Ariano batterista. La formazione si è imposta come una delle realtà più importanti del panorama musicale jazz degli ultimi anni affermandosi in una serie di eventi live. Elemento caratteristico del gruppo è l’unione tra la canzone italiana e il jazz basata sull’eleganza e raffinatezza delle interpretazioni e sull’autenticità dell’atmosfera che solo la musica interpretata da grandi musicisti jazz è in grado di dare.

Sabato 30 giugno, ore 19.00, tenuta Val delle Rose

Biglietto + cena a buffet: 50 euro

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!