Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Museo delle Clarisse

40 anni di legge sull’aborto: se ne parla con la Rete delle Donne

24/05/18

EVENTO GRATUITO
: Clarisse Arte Via Vinzaglio, Grosseto, GR, Italia - Inizio ore 17,00

Attenzione l'evento è già trascorso

GROSSETO – La Rete delle donne di Grosseto festeggia i 40 anni della legge 194, che norma l’aborto, giovedì 24 maggio dalle 17 alle 19, nell’ex Convento delle Clarisse

«Compie 40 anni la legge sull’aborto – illustra la Rete – entrata in vigore il 22 maggio del 1978, frutto di una grande battaglia sociale, politica ed etica, che vide in prima linea il movimento delle donne. Da allora in Italia qualsiasi donna, entro i primi 90 giorni di gestazione, può richiedere l’interruzione volontaria di gravidanza (Ivg) per motivi di salute, economici, sociali o familiari. La legge 194 ha permesso di combattere l’aborto clandestino e di dare alle donne il diritto di vivere questa scelta difficile con la protezione delle strutture sanitarie pubbliche. Ciò ha portato alla riduzione del ricorso all’Ivg, dimezzatasi rispetto al 1982: 84.926 interventi di oggi contro i 234.801 di ieri».

«Oggi l’efficacia delle 194 è messa in difficoltà dall’aumento dei medici obiettori – spiega l’associazione – secondo i dati forniti dalla precedente legislatura oltre 7 medici ginecologi su 10 sono obiettori(71%), La realtà degli obiettori ha fatto sì che su 94 ospedali con un reparto di ostetricia e ginecologia, solo 62 – cioè il 65 per cento del totale – siano in grado di effettuare interruzioni volontarie di gravidanza. E la situazione è particolarmente grave nelle regioni del Sud. Se in Molise l’obiezione è al 90 per cento, nella nostra regione, la Toscana, è al 56,2 per cento».

«La legge prevede anche un sostegno all’educazione procreativa e alla prevenzione dell’Ivg, attraverso la rete dei consultori – conclude la Rete – programma che è stato però disatteso, svuotando negli anni la capacità dei consultori stessi di svolgere la loro funzione. In questo momento in cui da più parti, in nome della tutela della vita e della crisi demografica, si mette in discussione la 194, crediamo sia importante non dimenticare e non rischiare di perdere una conquista fondamentale per i diritti delle donne».

PROGRAMMA
– Claudia Musolesi- La promulgazione a legge 194/1978: Luci e ombre del movimento delle donne
– Giuliana Gentili- Testimonianza sul movimento delle donne e l’autodeterminazione a Grosseto
– Cristiania Panseri- Legge 194/1978: Un diritto non riconosciuto e da difendere
– Claudia Cotoloni- L’applicazione della legge 194 nei consultori dell’area grossetana

Evento in collaborazione con: Centro Antiviolenza – Associazione Olympia de Gouges, Associazione Rosa Parks, Centro Donna, Isgrec – Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea, LEGA SPI CGIL “Luciano Lama”, Libreria delle Ragazze – Raccontincontri, “Non una di meno” Grosseto

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!