Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
festa castagna Arcidosso

Sapori d’autunno, un mese di eventi con la castagna del Monte Amiata

06/10 » 01/11/17

EVENTO GRATUITO
, , , :

Attenzione l'evento è già trascorso

AMIATA – Un tempo era il pane dei poveri, serviva per utto, dalla polenta ai dolci e anche per sfamare gli animali. Da fonte di sopravvivenza delle classi meno benestanti, questo frutto prelibato si è trasformato ion un prodotto pregiato e ricercato. Fu lo storico greco Senofonte, a definire il castagno “l’albero del pane“ proprio per la ricchezza organolettica di quelle che erano dette “ghiande di Giove”.

Anche per questo i vari comuni del Monte Amiata dedicano al prelibato frutto, che per generazioni ha nutrito i suoi figli, un intero mese di eventi e appuntamento gastronomici e non solo nelle due province di Siena e Grosseto.

PROVINCIA DI GROSSETO

Da venerdì 6 a domenica 8 ottobre torna la Festa della Castagna a Monticello Amiata, nel comune di Cinigiano con tantissime iniziative: cucina locale, musica e spettacoli, cantine aperte, escursioni. Tutti i giorni la possibilità di assaggiare piatti tipici a base di castagna, di visitare il mercatino dell’usato e la casa museo che riproduce fedelmente gli ambienti di una casa di montagna amiatina di  fine ottocento. Domenica 8 ottobre saranno presenti la Folkloristica Band, la Banda Archimossi e il circo Mantica.

Giunta alla 36° edizione, la festa della castagna, organizzata dalla pro loco di Monticello, nasce nei primi anni ottanta con l’obiettivo di valorizzare il castagno dell’Amiata e i suoi frutti, che per secoli sono stati una delle più importanti fonti di sostentamento per la popolazione locale. Monticello Amiata è un paese circondato da 270 ettari di castagneto “e quella di Monticello Amiata  – spiega la pro loco – è una delle prime feste che nascono a sostegno della castagna del Monte Amiata, oggi riconosciuta prodotto a indicazione geografica protetta”.

Il programma di questa edizione prevede:

venerdì 6 ottobre, alle ore 19 l’apertura delle cantine e alle 21 il torneo di briscola al Piccolo Teatro in piazza della Chiesa, nel centro storico.

Sabato 7 ottobre, alle 15 e 30 appuntamento per i bambini alla pista dei Giardinetti con l’animazione di Birba. Alle 16 e 30 in via dei Platani, inaugurazione del murale sulla valorizzazione della castagna IGP, a cura dell’associazione per la valorizzazione della castagna Igp. Alle 19  la festa entra nel vivo con l’apertura delle cantine, musica e artisti di strada. Alla stessa ora alla pista Giardinetti apertura del ristorante sotto il tendone e a seguire serata danzante con l’orchestra Max Paradise.

Domenica 8 ottobre, alle 9, dalla pista Giardinetti parte l’escursione guidata lungo la strada della castagna a cura dell’associazione per la valorizzazione della castagna del Monte Amiata Igp. Alle 10 per le vie del paese esibizione della Folkloristica Band con majorettes e musicanti; alle 12 apertura del ristorante sotto il tendone. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, nuova esibizione della Folkloristica Band e della banda Archimossi.Alla stessa ora in piazza della Chiesa sarà possibile ascoltare la musica dal vivo. Alle 16 alla pista Giardinetti spettacolo “Il Circo in pillole” con danza aerea, equilibrismo, clownerie  a cura della compagnia Mantica.Alle 19 e 30 apertura del ristorante sotto il tendone e alle 21 serata danzante con Agrodolce.

Info: www.monticelloamiata.it 320.8435320

Cana nel comune di Roccalbegna dal 13 al 15 ottobre si terrà la XXIX festa della Biondina (che poi è una varietà di castagne):

Programma:

Venerdì 13 ottobre

Ore 21,00 torneo di briscola a coppie con ricchi premi in natura e, a fine torneo, tutti nelle cantine, dove si ascolta musica gratis, secondo la migliore tradizione di questa festa

Sabato 14 ottobre

Ore 16,00 giochi per bambini grandi e piccini per le vie del paese
Ore 17,30 I fratelli Capone, affascinante spettacolo di Guattarelle napoletane e non solo….
Ore 19,00 apertura stands gastronomici “Festa della Biondina”
Ore 19,00  musica dal vivo in piazza con GLI STUDIO 54
Biondine in piazza a tutte l’ore(tempo permettendo) e, a seguire, tutti nelle frasche, dove si ascolta musica gratis, secondo la migliore tradizione di questa festa

Domenica 15 ottobre

Ore 12,00 apertura stand “Festa della Biondina”
Ore 15,00 la musica dal vivo con i “Musica e…” accompagnerà la degustazione di prodotti tipici a base di castagne, e non, sino a tarda sera
Ore 15,30 tornanoI fratelli Capone con i loro spettacoli di Guattarelle napoletane e sorprese in tutti gli angoli del paese fino a tarda sera
Ore 16,30 l Marruca blues divertiranno le genti girovagando per piazza e borghi
Ore 18,30 estrazione tombola (tombola Euro 200,00, tombolino Euro 100,00)
Ore 19,00 apertura stand gastronomici della “Festa della Biondina”
Ore 21,30 spettacolo di fuochi d’artificio, realizzati dalla Ditta Mazzone Domenico.

Durante la festa sarà possibile assaporare specialità a base di castagne e non (all’insegna della tradizione contadina collinare più genuina), innaffiate dall’ottimo vino locale, da degustare anche all’interno delle tipiche “Frasche”; sarà, inoltre, possibile visitare il tradizionale mercatino d’autunno, e… assaporare Biondine in quantità!

Ad Arcidosso si terrà dal 13 al 15 e dal 20 al 22 di ottobre la 31ª edizione de La Castagna in Festa una kermesse storica del Monte Amiata che vedrà il frutto principe dell’Amiata esaltato e declinato in piatti tipici da degustare nelle cantine, dislocate nel centro storico del paese e allestite a taverne. Al centro dell’evento, che ogni anno richiama numerosi visitatori da ogni parte d’Italia, gusti e sapori a base di castagne, concerti dal vivo, mercatini e vin brulè.

Il centro storico con le sue cantine aperte (15 per la precisione) animerà di festa il borgo storico, i mercatini dell’artigianato, antiquariato, prodotti tipici locali e ingegno invece occuperanno tutto corso Toscana e piazza Indipendenza mentre, al Parco del Pero andrà in scena la seconda edizione di: “Sapori in Festa”: un appuntamento per gli amanti del gusto e dei sapori di montagna e che si pone l’obiettivo di valorizzare il patrimonio enogastrononomico delle zone montane. Ad accogliere i visitatori anche il grande stand gastronomico posizionato in piazza Indipendenza dove sarà possibile degustare prodotti tipici della cucina amiatina e toscana.

Due concerti al Castello Aldobrandesco:

La novità di questa edizione saranno i due concerti in piazza Cavallotti – Castello Aldobrandesco nei due sabati di festa. Sabato 14, a partire dalla mezzanotte si esibiranno i RISERVA MOAC & Bukurosh Balkan Orkestra (Balkan,World,Patchanka) mentre sabato 21 saliranno sul palco di piazza Cavallotti I MALEDUCAZIONE ALCOLICA (Ska, Punk).

Oltre ai due importanti concerti saranno molti i generi musicali che animeranno le serate di festa. Dal rock al pop, dal folk al jazz fino ai ritmi più calzanti delle street band. Appuntamenti anche con la cultura, le tradizioni e il folklore.

Il primo weekend di festa:

L’inaugurazione della festa sarà invece venerdì 13 ottobre, con l’apertura dello stand gastronomico in piazza Indipendenza e i concerti nelle cantine. Sabato 15 ottobre sarà una lunga giornata di festa, fin dalle prime ore del mattino sarà possibile visitare il mercatino dell’artigianato e antiquariato e “Sapori in Festa”. La filiera della castagna sarà anche tema di un importante convegno. Seguiranno concerti di musica live per le vie del borgo con la possibilità di degustare piatti tipici locali a base di castagne e poi l’atteso “primo” concerto in piazza Cavallotti. Domenica 16 ottobre sarà un altro importante giorno dedicato alla “Castagna”. Mercatini aperti fin dal mattino, apertura sia dello stand gastronomico in piazza Indipendenza sia delle cantine fin da pranzo. I concerti in programma inizieranno dal pomeriggio.

Navette gratuite da Castel del Piano:

Anche quest’anno per facilitare e renderne più sicuro l’accesso alla festa funzionerà (durante i due sabati di festa) un servizio navetta gratuito da Castel del Piano. Sempre per i due sabati, sarà inoltre stabilito per tutto il centro storico un percorso da rispettare a senso unico che permetterà di visitare tutte le cantine, facilitando una maggiore viabilità.

L’evento “Castagna in festa” riprenderà venerdì 20 sabato 21 e domenica 22 ottobre con un altro weekend ricco di gastronomia, musica e tradizioni.

Il programma completo, con le date, luoghi dei concerti e con tutti i dettagli degli appuntamenti giornalieri è possibile trovarlo sulla pagina Facebook della Pro Loco di Arcidosso.

Sabato 4 e domenica 5 novembre a Santa Fiora torna la Festa del marrone santafiorese con il mercatino dell’antiquariato, le visite guidate e gli stand gastronomici per assaggiare i piatti tipici a base di castagna. Protagoniste le ottime castagne Igp raccolte nei boschi del Monte Amiata. La sagra, giunta alla 14° edizione, è organizzata dalla pro loco con la collaborazione del Comune di Santa Fiora.

La festa apre sabato 4 novembre, con il mercatino visitabile dalle ore 9 del mattino. Alle 10 e 30 è prevista la visita del paese (Per prenotare telefonare a 0564 977142). Lo stand gastronomico sarà aperto a pranzo alle 12 e 30 e a cena alle 19. Il pomeriggio, dalle 15 e 30, in piazza Garibaldi, è festa con le caldarroste e l’animazione per bambini. Alle 21 intrattenimento musicale.

Domenica 5 novembre, a partire dalle ore 9 apre il mercatino dell’antiquariato, alle 10 inizia la visita guidata alla galleria della sorgente del Fiora (Info e prenotazione 328 1113419 oppure 329 1356875). Lo stand gastronomico sarà aperto a pranzo, a partire dalle 12 e 30. Alle 15 e 30 di nuovo la festa in piazza Garibaldi con le caldarroste e alle 16 la premiazione del marrone più grande e del chilo ottenuto con meno marroni. Musica e trucca bimbi.

Info: 328.3846118; 338.4685689

festa castagna Arcidosso

PROVINCIA DI SIENA

Ad Abbadia San Salvatore (SI) per due fine settimana, dal 6 al 15 ottobre parte infatti la “Festa d’autunno”

Programma della manifestazione: 

Venerdì 6 Ottobre

Ore 15.00 ”Dal Vulcano alle terme alle energie alternative” Visita guidata al percorso geologico di Bagni San Filippo con osservazione dei fenomeni endogeni presenti (la visita si concluderà alla miniera di Abbadia San Salvatore, dove si estraeva il cinabro. Costo € 10,00 a persona. Su prenotazione 0577 778324
Ore 11.30/12.15/15.15/16.00/ 16.45/17.15/18.30 Partenza visite guidate Museo Multimediale, Galleria livello VII (a bordo del trenino minerario), Museo Minerario. Su prenotazione tel 0577778324. Durata 1 ora e mezzo. Costo adulti € 12,00, bambini da 6 a 12 anni € 10,00
Ore 21.30 “Kiss Moon” Concerto a cura del Rione Convento – Concerto Piazzale Michelangelo
Ore 21.30 “Serata Karaoke” a cura del Terziere Fabbri – Piazza del Mercato

Sabato 7 Ottobre

8.00 – 20.00 Via Cavour e viale Roma  – Mercatino sotto le Mura piccolo antiquariato, artigianato locale, hobbies e collezionismo con la
Ore 09,30 Escursione naturalistica “Il Sentiero delle Sorgenti”.  Dal piccolo abitato di Vivo d’Orcia saliremo attraverso il bellissimo sentiero della diga, attraversando ponti, torrenti, rapide e favolose cascate e raggiungeremo il suggestivo ed inaspettato eremo camaldolese dell’Ermicciolo,circondato da maestosi castagni dai colori dell’autunno. Costo € 6,00 adulti, € 4,00 ragazzi 14/17  e € 3 bambini 6/13  – Durata 3 ore – su prenotazione – (spostamento con auto propria) Ritrovo ore 9.15 Coop Vivo d’Orcia (via Fontana Vecchia). Informazioni e Prenotazioni  Tel. 0577-778324
Ore 10.00/10.10.35/11.10/11.45/14.25/15.00/15.35/16.10/16.45/17.20/17.55/18.30 partenza visita guidata al Museo Multimediale, alla Galleria llivello VII (a bordo del trenino minerario), al Museo Minerario. Su prenotazione (0577778324), Durata 1 ora e 40 minuti – Costo adulti € 12,00 – bambini da 6 a 12 anni € 10,00
Rione Convento: Apertura Stand gastronomici a pranzo e cena- Intrattenimento musicale Ore 21.00
Stand Pro Loco: Pranzo e cena con piatti tipici locali
Terziere Maggiore: Stand gastronomici a pranzo e a cena- Intrattenimento con musica d’ascolto e live
Terziere Fabbri: Stand gastronomici a pranzo e a cena
Ore 17.00 Spettacolo della Compagnia dei Fabbri- Serata  musicale ore 21.30
Terziere Borgo: Stand gastronomici – Serata con musica

Domenica 8 Ottobre

9.00 – 20.00 Via Cavour e viale Roma  – Mercatino sotto le Mura piccolo antiquariato, artigianato locale, hobbies e collezionismo
Ore 10.00/10.45/11.30/12.10/14.15/15.00/15.45/16.00/16.45/17.30/18.15/19.00 partenza visita guidata al Museo Minerario e alla Galleria livello VII (a bordo del trenino minerario)  su prenotazione (0577.778324), Durata 1 ora e mezzo – Costo adulti € 12,00 – BAMBINI da 6 a 12 anni  € 10,00
Rione Convento: Stand gastronomici a pranzo e cena
Stand Pro Loco: Pranzo e cena con piatti tipici locali
Terziere Maggiore: Stand gastronomici a pranzo e a cena- Intrattenimento con musica d’ascolto
Terziere Fabbri: Stand gastronomici a pranzo e a cena- Dalle 15.30  attrazioni per i più piccoli- ore17.00 Spettacolo
Terziere Borgo: Stand gastronomici pranzo e cena

Venerdì 13 Ottobre

Ore 15.00 ”Dal Vulcano alle terme alle energie alternative” Visita guidata al percorso geologico di Bagni San Filippo con osservazione dei fenomeni endogeni presenti (la visita si concluderà alla miniera di Abbadia San Salvatore, dove si estraeva il cinabro. Costo € 10,00 a persona). Su prenotazione 0577 778324
Ore 11.30/12.15/15.15/16.00/ 16.45/17.15/18.30 Partenza visite guidate del Museo Minerario e della Galleria livello VII (che verrà effettuata a bordo del trenino minerario). Su prenotazione tel 0577.778324. Durata 1 ora e mezzo. Costo adulti € 8,00, bambini da 6 a 12 anni € 6,00
Rione Convento: Stand gastronomici- Serata  con musica
Stand Pro Loco:  Serata a menù fisso con piatti tipici, cocktail e quello che viene ….
Terziere Maggiore: Serata con Apericena in cantina
Terziere Fabbri: Stand gastronomici
Terziere Borgo: Stand gastronomici

Sabato 14 Ottobre

9.00 – 20.00 Via Cavour e viale Roma  – Mercatino sotto le Mura piccolo antiquariato, artigianato locale, hobbies e collezionismo
Ore 09,30 Escursione naturalistica “Il Sentiero delle Sorgenti”.  Dal piccolo abitato di Vivo d’Orcia saliremo attraverso il bellissimo sentiero della diga, attraversando ponti, torrenti, rapide e favolose cascate e raggiungeremo il suggestivo ed inaspettato eremo camaldolese dell’Ermicciolo,circondato da maestosi castagni dai colori dell’autunno. Costo € 6,00 adulti, € 4,00 ragazzi 14/17  e € 3 bambini 6/13  – Durata 3 ore – su prenotazione – (spostamento con auto propria) Ritrovo ore 9.15 Coop Vivo d’Orcia (via Fontana Vecchia). Informazioni e Prenotazioni  Tel. 0577-778324
Ore 10.00/10.45/11.30/12.10/14.15/15.00/15.45/16.00/16.45/17.30/18.15/19.00 partenza visita guidata al Museo Minerario e alla Galleria llivello VII (a bordo del trenino minerario)  su prenotazione (0577.778324), Durata 1 ora e mezzo – Costo adulti € 12,00 – BAMBINI da 6 a 12 anni  € 10,00
Mercatino sotto le mura Viale Roma, Piazza XX Settembre e Via Cavour (intera giornata) – Oggetti di artigianato, antiquariato, collezionismo e prodotti agricoli locali
Rione Convento: Stand gastronomici- Serata dj con musica da discoteca
Stand Pro Loco: un’amatriciana solidale – Serata a menù fisso con piatti tipici, cocktail e quello che viene.
Terziere Fabbri: Stand gastronomici – Balli latini dalle ore 21.00
Terziere Borgo: Stand gastronomici

Domenica 15 Ottobre

9.00 – 20.00 Via Cavour e viale Roma  – Mercatino sotto le Mura piccolo antiquariato, artigianato locale, hobbies e collezionismo
Un Monte di Poesia”
Ore 10.00/10.45/11.30/12.10/14.15/15.00/15.45/16.00/16.45/17.30/18.15/19.00 partenza visita guidata al Museo Minerario e alla Galleria livello VII (a bordo del trenino minerario)  su prenotazione (0577778324), Durata 1 ora e mezzo – Costo adulti € 12,00 – BAMBINI da 6 a 12 anni  € 10,00
Mercatino sotto le mura Viale Roma, Piazza XX Settembre e Via Cavour (intera giornata) – Oggetti di artigianato, antiquariato, collezionismo e prodotti agricoli locali
Premiazione del Concorso di poesia “Un Monte di Poesia”. Ore 10.00 Videoteca Centro Polifunzionale Via Mentana
Rione Convento: Stand gastronomici a pranzo e cena- Musica
Terziere Maggiore: Stand gastronomici a pranzo e a cena- Intrattenimento con musica d’ascolto
Terziere Fabbri: Stand gastronomici a pranzo e a cena-  attrazioni per i più piccoli- ore 17.00 Spettacolo
Terziere Borgo: Stand gastronomici a pranzo e cena
Per l’intera manifestazione, lungo le principali vie del paese: caldarroste, vin brulè, dolci tipici…

I giorni 8, 14 e 15 ottobre 2017 si svolge a Vivo d’Orcia (SI), sul Monte Amiata, la tradizionale Sagra del Fungo e della Castagna. Nel ristorante, in locali coperti e riscaldati, aperto tutti i giorni della festa, è possibile gustare pietanze a base di funghi porcini e castagne. Presso gli stand gastronomici è possibile acquistare funghi , caldarroste oltre a prodotti tipici. Viene allestita una mostra micologica lungo un percorso naturalistico ed è possibile effettuare escursioni storico naturalistiche nei suggestivi castagneti.

Programma

Domenica 8 – sabato 14 – domenica 15 ottobre 2017

Dalle ore 12 – 19 apertura stands di vin brule’, caldarroste e vendita di funghi porcini,  castagne e prodotti tipici. Visite guidate lungo percorsi  trekking. Percorso storico naturalistico con mostra micologica e rievocazioni storiche,  percorso storico naturalistico, mercatini
ore 12 – 15 pranzo caratteristico a base di funghi porcini. “locale chiuso e riscaldato”
dalle ore 14,00 musica folkoristica itinerante
Ore 19 – 21 cena caratteristica a base di funghi porcini. “Locale Chiuso e Riscaldato”

Domenica 8 ottobre 2017

Ore 15,00
Escursione  storico naturalistica con guida  (€ 5 a persona, bambini gratis) per prenotazioni e informazioni rivolgersi alla Guida  Sig.ra Claudia Pierguidi cell. 333.3420469 o Pro-Loco tel. 0577.873830 – 338.1761817
“Le stagioni del Castagno con visita alle Sorgenti dell’Ermicciolo” Partenza e incontro con la guida P.za della Fontana, all’ora sopra indicata. Lunghezza: 8 KM Difficoltà :  facile. Descrizione del percorso: Il percorso parte dal centro del paese e raggiunge, attraverso un suggestivo bosco di castagni, la Pieve Romanica e le Sorgenti dell’Ermicciolo. Dopo una visita agli antichi seccatoi (strutture in trachite  dove venivano essiccate le castagne) utilizzati fino agli anni 60 e all’interno delle Sorgenti dell’Ermicciolo, il sentiero lascia il castagneto e si  addentra nel bosco di faggio. Raggiunta la sorgente del canaletto, il percorso si chiude ad anello tornando in paese.
Altre escursioni possono essere organizzate, su richiesta di gruppi, con percorsi ed orari da concordare.

Domenica 15 ottobre 2017

Ore 16,30  palio del boscaiolo Parteciperanno 2 rioni: le caselle e il pian delle mura. Ogni rione è composto da 6 concorrenti. IL GIOCO: -ogni rione ha a disposizione: 1 TRONCO, 2 SEGACCI, 1 PAIOLO per la polenta e 1 TAVOLO L’ OBIETTIVO da raggiungere è mettersi a tavola dopo aver tagliato 6 ceppi e 6 rondelle di legno
(da 2 concorrenti),dove poter mangiare la polenta preparata dai restanti 2 concorrenti. – una giuria stabilirà il rione vincitore in base al tempo e al lavoro svolto.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Associazione Pro Loco Vivo d’ Orcia telefono 0577- 873830 (prenotazione gruppi organizzati), 0577.873646, 327.1386016, 0577.873713 sito internet: www.prolocovivo.org  mail: prolocovivo@libero.it

Come ogni anno, l’ultima domenica di ottobre, il 29, si svolge a Campiglia d’Orcia (SI) la Festa del Marrone, giunta quest’anno alla sua 40° edizione.
Durante il periodo della Festa, il paese è suddiviso in tre Rioni (Agitati, Borgassero e Dentro) a cui è dato il compito, con il patrocinio della Associazione Pro Loco Campiglia d’Orcia, di organizzare la Festa mediante il coinvolgimento di tutta la popolazione.
La Festa si svolge lungo le vie del Paese, le quali vengono addobbate da ciascun Rione secondo un tema scelto, che può essere di carattere storico culturale, di attualità, o semplicemente di narrativa o fantasia.
Il risultato che ne deriva è un paese interamente addobbato a festa, con canti e balli, che lo rendono per un giorno un luogo particolare e unico.
Viene poi aggiudicata una vittoria finale basandosi sui voti di una Giuria Speciale, preventivamente scelta dai tre Rioni in accordo tra loro, in unione con quelli della Giuria Popolare, composta da tutte le persone che verranno a visitare il nostro Paese. E’ infatti un caso molto raro di Festa in cui il turista-visitatore può esprimere un proprio giudizio sulla festa e sugli allestimenti, decidendo quindi anche quale Rione si meriti maggiormente la vittoria finale.
Alla Festa sono inoltre associati vari stand gastronomici, gestiti dai Rioni, all’interno dei quali poter trovare le più varie leccornie a base di Marroni e non, dai primi, ai secondi, ai moltissimi dolci da poter gustare nell’atmosfera molto particolare di questa Festa. www.campigliadorcia.it

Nato per celebrare la fine del raccolto della castagna e l’inizio della stagione invernale  il 27, 28, 29, 31 ottobre e il 1 novembre a Piancastagnaio è tempo di Crastatone. Il termine Crastatone deriva dal verbo dialettale “crastare”, ovvero l’atto di tagliare la castagna prima di metterla sul fuoco, da  qui la “crastata” (caldarrosta).I chiassi delle Contrade diventano suggestivi percorsi tutto da scoprire: qui l’aria profuma di caldarroste e legna bruciata; cantine e locande offrono degustazioni e  menù deliziosi prendendo per la gola i visitatori con specialità a base di castagne, monne, brodolose, vecchiarelle e suggioli. Mostre d’arte, artigianato e visite guidate arricchiscono la manifestazione.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!