Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

“Strategie di vendita per prodotti agroalimentari”: ecco l’open day di Its Eat. E il Conte Max fa da testimonial

GROSSETO – La Fondazione Its Eat, Istituto Tecnico Superiore – Eccellenza Agroalimentare Toscana, ha organizzato per lunedì 27 luglio, dalle 16 alle 17, un open day on line dedicato al tema “Strategie di vendita per i prodotti agroalimentari”, con la partecipazione di Paolo Vozzi, docente universitario, esperto di marketing.

Il fulcro centrale di qualsiasi azienda, infatti, è il reparto vendite. Le persone che lavorano in questa sezione sono la chiave per raggiungere risultati tangibili, per veder ripagati i propri sforzi e ottenere un ritorno sul proprio investimento. E quello che rende alcuni venditori migliori di altri sono proprio le tecniche di vendita sviluppate con gli anni e con l’esperienza.

Vozzi, nel suo intervento darà un assaggio di uno dei temi che chi si iscrive ai corsi Its Eat si troverà ad affrontare e a studiare. In particolare, quello delle sfide del mondo del lavoro e le opportunità offerte dal nuovo corso Enofood.com, giunto alla seconda edizione e che si svolgerà da ottobre nella sede di Firenze, per la formazione di tecnici superiori per il marketing e l’export dei prodotti agroalimentari made in Italy. Ovvero, la figura professionale che gestisce il processo di commercializzazione dei prodotti agricoli e agro-alimentari, cura i rapporti commerciali, strategie di marketing e di comunicazione di impresa, analizzando la domanda dei mercati emergenti e proponendo soluzioni innovative per il marketing dei prodotti. L’export del resto è un fattore importantissimo per il successo, che contribuisce alla competitività delle imprese agroalimentari.

Secondo il programma di Its Eat, il 27 agosto, ci sarà un nuovo open day on line, dedicato alla transizione digitale e alle innovazioni agricole per produzioni sostenibili, dopodiché si dovrebbe tornare agli incontri in presenza. Il condizionale è d’obbligo perché tutto è legato all’andamento della pandemia.

Intanto vanno avanti anche le campagne informative per far conoscere le nuove offerte del prossimo ottobre, quando a Grosseto parte anche la terza edizione di Farmer4.0, per la formazione di esperti in innovazione delle produzioni agrarie e delle trasformazioni agroindustriali. Il testimonial di eccezione per la campagna di comunicazione Its Eat è il grossetano Conte Max, intrattenitore, che avrà il compito di sensibilizzare i ragazzi sulle delle nuove professioni agribusiness.

Per informazioni e per le iscrizioni ai corsi visitare il sito http://fondazione-eat.it/, scrivere una mail a info@fondazione-eat.it, oppure telefonare ai numeri 0564 1791224 e 333 1328663, dal lunedì al venerdì, con orario 9-13, 15-18. La sede di Its Eat è in via Giordania, 227/229 a Grosseto.

La Fondazione ITS EAT, che ha sede a Grosseto è stata istituita il 19 maggio 2015 dal Ministero dell’Istruzione con il sostegno della Regione Toscana e fa parte della rete regionale degli ITS.

Nata dal partenariato tra imprese del settore agroalimentare, istituzioni, scuole, università, agenzie formative e di ricerca, in collaborazione con altre realtà pubbliche e private nazionali, è rivolta ai diplomati di tutta la Toscana e organizza corsi a Grosseto, Firenze, Pistoia, Pontedera (Pi), Cortona (Ar).

Dalla nascita ad oggi, sono stati conclusi 5 percorsi formativi, 5 sono in corso, 2 sono in preparazione per il biennio 2020-2022. Its Eat ha formato 91 tecnici superiori specializzati con un tasso di occupazione del 75 per cento, ha coinvolto oltre 150 aziende toscane e italiane, ha messo in campo 104 docenti.

Più informazioni su

Commenti