Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Open day alle scuole Chelli: dalle medie ai licei porte aperte a ragazzi e famiglie fotogallery

GROSSETO – “Per favorire un’educazione integrale abbiamo bisogno di ravvivare l’alleanza tra le famiglie e la comunità”. Lo scrive papa Francesco in un suo documento e, sul nostro territorio, è una consapevolezza che la Chiesa di Grosseto ha chiara da tempo. Una consapevolezza che si è fatta esperienza concreta grazie alla presenza di scuole cristianamente ispirate.

Non private, ma pubbliche, perché svolgono un servizio ad uno dei diritti fondamentali per ogni ragazzo, che è quello all’istruzione, e non statali, perché gestite in prima persona da soggetti diversi dallo Stato, appassionati dell’educazione integrale delle nuove generazioni.

Scuola media “Madonna delle Grazie” e licei classico e scientifico “Chelli” sono, dunque, come disse il cardinale Scola a Grosseto in occasione del ventennale dei licei, scuole che, attraverso i saperi, cercano di unificare l’apprendimento, col senso della vita. Se, infatti, la scuola non è scambio di vita, non è attrattiva.

“Forti di queste convinzioni – dice la preside delle scuole Chelli, Paola Biondo – apriamo le porte alle famiglie e ai ragazzi, interessati a conoscere più da vicino come funzionano, nel quotidiano, le nostre realtà educative e perché vale la pena scommettere in questa alleanza”.

La data sarà giovedì 16 gennaiodalle 17.30 alle 19.30.

“Ai maremmani diciamo: cogliete questa occasione, venite a visitarci, a conoscere il nostro piano formativo, a parlare coi nostri docenti e a incontrare gli studenti che già frequentano le nostre scuole. Solo l’incontro permette di andare al di là del sentito dire e di rendersi effettivamente conto della qualità della proposta che offriamo – conclude la preside – Oggi, giustamente, da più parti si parla di emergenza educativa, alla quale si risponde investendo in scuole che, favorendo l’educazione integrale dei ragazzi, diano loro gli strumenti per crescere felici, consapevoli di sé, autonomi, forti nei valori”.

Più informazioni su

Commenti