Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Consorzio Tutela Vini della Maremma protagonista al ProWein. Pronto anche per il Vinitaly

GROSSETO – Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, nato nel 2014 dopo il conferimento della DOC, ha partecipato per la prima volta a ProWein, fiera internazionale del settore vitivinicolo che si è svolta a Düsseldorf dal 13 al 15 marzo.

Il Consorzio era presente con una collettiva di otto aziende – Bicocchi, La Pierotta, I Campetti, La Chimera d’Albegna, Tenuta La Parrina, Conti Di San Bonifacio, Poggio Cagnano, Cantina I Vini Di Maremma – all’interno di uno spazio espositivo in cui è stato allestito un Desk informativo, ove è stato possibile degustare i vini di 23 aziende e raccogliere informazioni sul territorio di produzione della Maremma Toscana DOC.

Nei tre giorni di Prowein gli operatori esteri – in primis la stampa di settore – hanno affollato la postazione del Consorzio, dimostrando grande interesse per la Denominazione Maremma Toscana e per il territorio.

“Il Consorzio è nato un anno e mezzo fa proprio con l’obiettivo di far conoscere la peculiare produzione della Maremma Toscana DOC e la storia di questa originale zona vitivinicola, le cui origini risalgono ai tempi degli Etruschi. Siamo contenti di aver partecipato al ProWein con una piccola – ma significativa – collettiva di nostri produttori. La fiera tedesca è stata indubbiamente un palcoscenico prestigioso per promuovere i nostri vini e le nostre aziende a livello internazionale” – dichiara Edoardo Donato, Presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana.

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana sarà presente con un proprio stand istituzionale a Vinitaly 2016, in programma a Verona da 10 al 13 aprile. Lo stand, posizionato presso il Padiglione 9 della Toscana – Stand D 14, vedrà la presenza di un Wine Bar dove verranno offerti in degustazione 60 vini della DOC Maremma Toscana prodotti da 31 aziende e saranno fornite informazioni sul territorio e sulla Denominazione. La partecipazione sarà aperta a tutte le aziende della filiera della DOC Maremma Toscana, proprio per dare un segnale di grande apertura dal parte del Consorzio.

“Sarà un’occasione importante per scoprire la grande ricchezza e varietà di vini che il territorio maremmano è in grado di offrire, dalle tipologie più tradizionali, basate sui vitigni autoctoni come Sangiovese, Ciliegiolo, Vermentino o Alicante, a quelle espressione di varietà internazionali, in primis Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah.

Inoltre, presso lo stand di Vinitaly, verranno organizzati incontri con la stampa e le riviste di settore per far conoscere l’attività e la produzione del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana” – dichiara Luca Pollini, Direttore del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana.

Il Consorzio conta 345 aziende – di cui 60 con produzione “verticale” – e un totale di 4 milioni di bottiglie prodotte e opera nell’intera provincia di Grosseto, una vasta area nel sud della Toscana che si estende dalle pendici del Monte Amiata e raggiunge la costa maremmana e l’Argentario fino all’isola del Giglio. La DOC dispone di una zona di produzione di circa 8.550 ettari di vigneto, dei quali oltre 1.600 sono stati utilizzati per produrre i vini della Denominazione durante la vendemmia 2015. Obiettivo del Consorzio è quello di unire e valorizzare le diversità del territorio della Maremma, esaltandone tutta la complessità, non solo enologica, ma anche turistica, agricola, storica e culturale.

Più informazioni su

Commenti