Politica

Moscerini, Pd: «Sono stati fatti i preventivi interventi larvicidi? Danneggiati cittadini e operatori turistici»

Bandiera Partito democratico Pd

ORBETELLO – «Una estate moscina…» così Rodolfo Bassi segretario Pd Orbetello definisce la situazione nel comune lagunare. «Perdonate il gioco di parole ma è probabilmente l’unico mezzo per strappare una mezza smorfia di sorriso ai cittadini orbetellani che stanno vivendo un’estate tutt’altro che felice».

«Dopo la moria di giugno, la colorazione rossastra delle acque lagunari di luglio, da 3 settimane c’è una nuova “piaga”, i moscerini o per dirla alla orbetellana i “moscini”. Un fenomeno non nuovo nella laguna a carico di un insetto il Chironomus Salinarius che ha un ciclo di vita assai singolare, vive qualche mese in laguna allo stato larvale e pochi giorni da individuo adulto volante».

«Nugoli, sciami, nuvole di moscerini ci circondano al calare della sera costringendoci al buio perché attirati dalla luce artificiale; a non poter usufruire di terrazzi, giardini, spazi aperti, a trovarci le case piene di moscerini che entrano nonostante le zanzariere, a non poter fare una passeggiata, costretti anche al silenzio per evitare di ingoiarli» prosegue il Pd.

«E’ questa la situazione reale, che vede i cittadini e con noi i turisti, combattere senza possibilità di vittoria contro questi insetti».

«Poi c’è il danno economico, di ristoratori, albergatori, bar, gelaterie, ma anche piccole e piccolissime attività commerciali che soffrono il calo delle presenze per il centro storico, dove obiettivamente è impossibile cenare, mangiare un gelato, trascorrere qualche ora di vacanza o di shopping dopo le 21».

«Poi in una realtà parallela c’è l’amministrazione comunale, con un assessore all’Ambiente che non ha ancora sfiorato pubblicamente l’argomento – prosegue il Pd -, il sindaco che ha prima (come al suo solito) negato il problema, poi lo ha minimizzato, poi ha promosso una disinfestazione mirata ai moscerini adulti, rilevatasi inutile, poi un’ altra e poi un’altra ancora; ed è notizia di stamani che ci sarà in settimana una quarta disinfestazione degli individui adulti ed finalmente una prima disinfestazione larvale».

«Davanti a tanta inefficienza alcune riflessioni vanno fatte in modo condiviso; dopo un mese dalla prima azione si scopre solo ora che va fatta una disinfestazione larvale? Eppure era di dominio pubblico che andavano colpite per tempo le larve».

«Ad oggi non è dato sapere alcuna ipotesi ufficiale sulla natura di questa infestazione: era prevedibile, è collegata alla laguna, sono state fatte regolarmente le preventive azioni larvicida?» chiede ancora la nota.

«E ancora, se è vero che va fatta un’azione larvicida e che i moscerini adulti vivono poche ore, a che serve fare la disinfestazione aerea del comune, è palese che non ne abbiamo avuto alcun beneficio, perché ripeterla 3 o 4 volte, nonostante sia pericolosa

«Certo è stata inutile e quindi sicuramente uno spreco di risorse ma è anche un inutile inquinamento, un disagio per i cittadini costretti a restare con le finestre chiuse e comunque un potenziale pericolo ambientale; apparentemente quindi è stata fatta per dimostrare efficienza? Per salvaguardare la faccia?».

«Domande che andranno probabilmente eluse, cosi come quelle sulla responsabilità, è tutta del Comune, o come sottotraccia alcuni amministratori comunali affermano, è anche della Regione che è ancora fino a settembre gestore della Laguna?».

«E se così fosse senza fare sconti a nessuno come possiamo pensare di reiterare queste formule di gestione irresponsabili, incapaci finanche di prevedere e portare a compimento delle semplici azioni di prevenzione, come si fa a parlare di bonifica, raccolta algale, pulizia delle sponde o di raccolta differenziata dei rifiuti, di cassonetti intelligenti (per ricordare un’altra fonte di disagio continuo) di collaborazioni tra amministrazioni se nessuno è mai in grado nemmeno di prendersi le responsabilità, di dire dove si è sbagliato, perché si è sbagliato, e cosa intende fare per non ripetere l’errore» prosegue Bassi.

«Nel frattempo, che una buona dose di umiltà e di capacità di autocritica pervada le coscienze dei nostri amministratori, non possiamo che essere vicino come Pd Orbetellano a tutti i cittadini che hanno disagio da queste situazioni cercando nel contempo di spronare, proporre, indicare, percorsi condivisibili di gestione virtuosa della cosa pubblica».

«Non nell’interesse di una singola parte, politica o sociale, amministrativa o economica ma nell’interesse collettivo più ampio».

leggi anche
moscerini
Attualità
Moscerini a Orbetello: quarta disinfestazione in paese
Alternativa Orbetello
Orbetello
Invasione moscerini, Alternativa Orbetello: «Il sindaco parla di “disagio, ma è un vero danno economico»
disinfestazione zanzare
Orbetello
Moscerini, nuovo intervento di disinfestazione: tenere porte e finestre chiuse
Alternativa Orbetello
Politica
Alternativa Orbetello: «La disinfestazione anti moscerini è stata programmata male e in ritardo»
disinfestazione zanzare
Orbetello
Disinfestazione anti moscerini: ecco quando e dove
zanzara
Orbetello
La protesta: «Invasione di zanzare e moscerini. Il Comune intervenga»
disinfestazione zanzare
Attualità
Moscerini a Orbetello, Asl: «La lotta agli agenti infestanti si basa solo su azioni preventive»
Luca Minucci
Orbetello
Invasione moscerini, l’assessore: «In atto trattamenti straordinari mai effettuati»
moscerini
Il caso
Moscerini a Orbetello, Giovani democratici: «Disinfestazioni inutili, fondamentale la prevenzione»
Orbetello panorama
Orbetello
Nasce il collettivo Kairos: «Necessario tutelare il territorio da un punto di vista ambientale e culturale»
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI