Cronaca

Furto nel parcheggio sotterraneo. Spaccano le telecamere ma prima ci passano davanti: ladri “visti e presi” fotogallery video

GROSSETO – Un bottino da poche decine euro e danni per diecimila.

È il bilancio del furto avvenuto a giugno scorso nel parcheggio sotterraneo gestito da Sistema nella zona di via Oberdan, dietro la Prefettura, in quello che una volta era il rimessaggio degli autobus Rama.

Due uomini, armati di piede di porco, hanno spaccato le gettoniere dove si paga il parcheggio. I due, nei giorni precedenti al furto, avevano compiuto dei sopralluoghi individuare le telecamere che puntavano sulla gettoniera.

Uno dei due ne ha spaccata una con un piede di porco, e un altro l’ha invece spostata, così che non riprendesse dove volevano colpire.

Peccato (per loro) che i due non abbiano valutato che le telecamere, mentre le danneggiavano, li stavano riprendendo. Oltre al fatto che il parcheggio è dotato di decine di telecamere disseminate in ogni piano.

Quando Sistema si è accorto del furto, con pazienza ha visionato decine e decine di ore di riprese riuscendo a consegnare ai carabinieri, in sede di denuncia, una serie di immagini e video che potevano riprendere i presunti ladri.

Gli uomini dell’Arma hanno poi effettuato un’ulteriore scrematura delle immagini riuscendo ad individuare i due colpevoli, due italiani tra i 40 e i 50 anni.

Aldilà del furto, che come ha detto Alberto Paolini, direttore di Sistema, ammonta a poche decine di euro «molto più consistente è il danno subito, tra telecamere e parcometro ammonta a circa 10 mila euro».

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie de IlGiunco.net iscriviti gratis alla nostra newsletter. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella postale alle 19. Basta cliccare QUI

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI