Caritas

Con la “Raccolta di san Lorenzo” donati 5.200 chili di alimenti per le famiglie in difficoltà

GROSSETO – E’ partita di gran lena, stamane, la seconda e ultima giornata della “Raccolta di san Lorenzo” 2022, che sta vedendo impegnati oltre trenta volontari di tutte le età in quattro supermercati Conad di Grosseto (Aurelia Antica, via Clodia, via Senegal, via Scansanese) per coinvolgere quanti si recano a fare la spesa, a donare generi alimentari a lunga conservazione, alimenti per bambini o prodotti per l’igiene in favore della Bottega della solidarietà, il servizio con cui la diocesi di Grosseto, attraverso Caritas, accompagna circa 120 famiglie in stato di bisogno.

Poco prima delle 15 erano già state stoccate nel magazzino della “Bottega”, in via Pisa, circa 260 scatole, per un valore in termini di quantità di cibo di oltre 2.300 chili. Mentre a raccolta conclusa i chili erano 5.200, 444 scatole.

Sommati alla prima giornata di sabato 30 luglio, la Raccolta 2022 si conclude con scatole 663 scatole, pari a più di 7200 chili di alimenti. Una ventina di scatole sono di prodotti per l’igiene. Dato in linea con l’esito dello scorso anno, ma arricchito dalle donazioni fatte, a fine Raccolta, da ciascuno dei 4 punti Conad: un carrellone di pasta, uno di prodotti per l’igiene della casa, tonno e farina.

Un lavoro a catena, che nei supermercati coinvolge un gruppo di volontari, ma che nel complesso vede impegnati altri per curare il servizio continuo di raccolta delle scatole riempite nei vari punti vendita e altri che, presso la Bottega, curano lo stoccaggio e inventariano i prodotti.

Stamane Loredana Sauna, responsabile dell’Emporio, assieme ad Alberto Del Porto, operatore Caritas, hanno effettuato il giro dei supermercati per salutare i volontari e ringraziare i direttori dei singoli punti vendita, a cui hanno consegnato la sacca di san Lorenzo, dono di Caritas per questa ottava edizione della Raccolta.

Al centro commerciale Aurelia Antica sono stati raggiunti anche da don Paolo Gentili, vicario generale della Diocesi, e da don Enzo Capitani, direttore Caritas, che hanno ringraziato anch’essi i volontari, si sono intrattenuti con la gente, hanno condiviso l’impegno di queste ore.

La “Raccolta” proseguirà fino all’orario di chiusura dei supermercati, quando sarà definito l’esito complessivo di questa edizione, sommando il risultato della giornata odierna con quello di sabato scorso, quando, in tre supermercati Coop, è stato possibile raccogliere circa 2200 chili di cibo.

“Questo è fare san Lorenzo – ha commentato don Paolo Gentili – Anche noi, poveri tra i poveri, siamo chiamati a dare quanto ci è possibile per far sì che, nel nome del nostro patrono, sappiamo tenere sempre alta l’attenzione e centrato lo sguardo su chi fa più fatica e resta indietro, perché trovi sempre la Chiesa pronta a donarsi e a donare. Il lavoro della Bottega è importantissimo in questo senso: nel silenzio quotidiano, garantisce a circa 120 nuclei familiari di poter fare gratuitamente la spesa esercitando il diritto alla scelta. Grazie ai volontari e a tutti coloro che stanno contribuendo alla riuscita di questo gesto”.

“Al grazie dal profondo del cuore a ciascuno di coloro che ha donato e ai volontari, il nostro grazie anche ai quattro supermercati Conad, per la loro personale donazione. Un gesto che fa onore all’azienda”, dice don Enzo Capitani
Più informazioni
leggi anche
Raccolta di San Lorenzo 2022 conad
Caritas
Prosegue la raccolta di San Lorenzo: appuntamento nei supermercati Conad della città
Raccolta di San Lorenzo - agosto 2019
Solidarietà
2.200 chili di cibo donati nella prima giornata della Raccolta di san Lorenzo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI