Scansano

Incendi, la sindaca: «Servono interventi contro i cambiamenti climatici e nuove politiche agricole»

Bice Ginesi
Maria Bice Ginesi

SCANSANO – “In relazione ai gravi incendi che hanno percorso il nostro comune e i comuni a noi vicini (Cinigiano, Campagnatico e Manciano), vorrei fare un appello a tutti i cittadini che a vario titolo vivono e/o visitano i nostri territori di prestare la massima attenzione ad ogni azione che possa provocare un incendio, in primo luogo la pulizia e la manutenzione di aree incolte soprattutto vicino alle abitazioni  e di segnalare alle forze dell’ordine atteggiamenti sospetti”, questo l’appello della sindaca di Scansano Maria Bice Ginesi.

“La situazione, drammatica, è dovuta ad una serie di fattori che interessano non solo noi – prosegue -: prima di tutto i cambiamenti climatici in atto, che stanno comportando un aumento costante delle temperature globali, con variazioni dei modelli di precipitazioni con la conseguenza di un aumento del rischio legato ad eventi meteorologici e climatici estremi. Ci sono delle condizioni di alta temperatura, di vegetazione secca e di vento, che fanno sì che le nostre zone sono particolarmente votate alla propagazione degli incendi. E’ necessario curare i boschi, realizzare interventi pianificati ed integrati con le esigenze di coloro che l’ambiente lo salvaguardano, ossia gli agricoltori e gli allevatori, che sono le sentinelle dei nostri territori, coloro che negli anni hanno creato l’ambiente in cui viviamo e che tanti ci invidiano”.

“E’ necessario gestire il territorio attraverso il recupero di aree agricole, che possono essere recuperate solo con una seria politica agricola stanziando fondi e aiuti, con procedure semplificate, per il supporto degli agricoltori e degli allevatori, per la creazione di invasi, per il sostegno dei prezzi, e quanto altro sia necessario, ascoltando le esigenze di chi nella campagna ci vive: solo così diminuiranno le aree incolte facendo scudo all’emergenze. Il crescente abbandono delle campagne è il fenomeno più significativo del cambiamento dell’ambiente globale: un insieme di fattori agronomici, sociali ed economici, come la globalizzazione dei mercati agricoli, delle materie prime e il calo della redditività agricola, hanno determinato i processi di abbandono delle terre. Per questo ripeto che abbiamo bisogno di una politica agricola seria”.

“Mi auguro che ognuno di noi rifletta su queste mie brevi considerazioni: io sono convinta che le cose possano cambiare con l’impegno di tutti, con le azioni di tutti i giorni”.

“Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che sono intervenuti nell’incendio a Baccinello: Vigili del Fuoco, Polizia Municipale di Scansano e Orbetello, Ufficio Tecnico comunale, Carabinieri e Carabinieri Forestali di vari comandi, volontari della Croce Rossa e della Misericordia, Antincendio Boschivo della Regione Toscana, l’Associazione La Racchetta, Provincia di Grosseto e tutti coloro che a qualsiasi titolo, in particolare le attività di Baccinello (Panificio Bernardini, Alimentari Valurta, Il Bar di Baccinello) che hanno confortato e supportato tutte le forze in campo”, conclude Ginesi.

leggi anche
fuoco alla Trappola
Cronaca
Nuovo incendio in Maremma: vicino c’è un magazzino di pellet
incendio Poggio alle Calle
Cronaca
Incendio Manciano, le fiamme avanzano. Tre intossicati, una persona ricoverata. Case evacuate
Fuoco alla Sabatina
Cronaca
Quattro incendi in pochi minuti. Brucia un bosco: il fumo si vede da Grosseto
incendio Cinigiano
Fiamme
Evacuato il paese di Cinigiano: l’incendio minaccia agriturismi, abitazioni, allevamenti e un distributore
Incendio Stribugliano agosto 2022
Cronaca
È emergenza incendi: nuovo rogo, in azione elicotteri, richiesto il canadair
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI